Universiadi: bilancio a un anno dall’inauguazione

Il mondo dello sport, del giornalismo e le istituzioni campane si sono ritrovati ieri per
ricordare che cosa hanno rappresentato le Universiadi 2019 per
Napoli e la Campania. Alla Stazione marittima si sono ritrovati
la Regione Campania, il Comitato regionale del Coni e l’Ussi
(Unione stampa sportiva italiana). Una manifestazione che e’
stata l’occasione per conferire alcuni riconoscimenti ma
soprattutto per fare un bilancio dell’evento sportivo
internazionale a esattamente un anno dalla cerimonia di
inaugurazione che si svolse il 3 luglio 2019 allo stadio San
Paolo.
L’ex commissario dell’Agenzia regionale per le Universiadi,
Gianluca Basile, ha sottolineato non solo il successo
dell’organizzazione realizzata in 10 mesi ma anche il forte
impatto che l’evento ha avuto sull’economia di Napoli e della
Campania tutta ed ha fatto il punto della situazione rispetto
allo stato attuale dei 70 impianti ristrutturati. ”Le
Universiadi sono state un evento importante per Napoli e la
Campania e hanno lasciato sui territori 70 impianti
riqualificati che – ha evidenziato – noi abbiamo affidato agli
enti locali e che le Federazioni sportive regionali stanno
prendendo in affidamento cosi’ che ora tutte le attivita’ , con
l’avvio della Fase 3 post Covid, potranno ripartire”. Impianti
che nel 2020 avrebbero dovuto ospitare altri grandi appuntamenti
sportivi nazionali e internazionali come ad esempio il Gran Gala’
di Atletica e i campionati italiani di scherma.
”Le Universiadi sono state un grande evento che ha riportato
Napoli e la Campania a occupare nel mondo il posto che ci
compete – ha affermato Sergio Roncelli, presidente Coni Campania
– purtroppo il Covid ci ha rovinato perche’ gia’ avevamo pensato
come utilizzare gli impianti ristrutturati ma sono sciuro che
recupereremo tutti questi grandi appuntamenti il prossimo anno
perche’ a oggi siamo all’avanguardia come impiantistica”.
Durante la cerimonia sono stati consegnati riconoscimenti al
governatore De Luca e al vicepresidente della Regione,
Bonavitacola, a diversi rappresentati delle Federazioni e a
giornalisti che sono stati impegnati nel racconto delle
Universiadi. ”Le Universiadi hanno un po’ cambiato il destino
dello sport agonistico e non a Napoli e in Campania – ha
sottolineato Mario Zaccaria, presidente Ussi Campania – un
evento in cui, come accade per le Olimpiadi, la stampa sportiva
e non solo ha avuto la possibilita’ di fare il proprio mestiere
nella maniera migliore perche’ lo sport aiuta a far venire fuori
le storie e l’umanita’ ”.

 
 
 

About the author

More posts by