Per tre giorni Sorrento brinda in rosa alla qualità

A cura di Teresa Lucianelli

Dal 12 al 14 maggio nella Penisola Sorrentina arriva Sorrento Rosé, primo festival dei vini rosati che saranno protagonisti nei ristoranti, pizzerie e wine bar del centro di Sorrento.
teresa-1È dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino l’impegno organizzativo di questa kermesse che vede in prima linea Le Donne del Vino della Campania, delegazione tra le più attive d’Italia, coordinata con una marcia in più dalla dinamica responsabile regionale Lorella Di Porzio.
Sorrento Rosé si propone quale kermesse di livello, incominciando dalla madrina: la chef Lidia Bastianich. Gode del sostegno del Comune di Sorrento, il patrocinio della Regione Campania, la partnership di Ais Campania, il supporto di: Vetreria Etrusca, Brevetti Waf, Rete per il packaging sostenibile 100% Campania, ABC Travel, Villa Fiorentino, Banca di Credito Popolare, filiale di Torre del Greco e PourquoiMe.
teresa-2Teatro della manifestazione, Villa Fiorentino, sede della Fondazione Sorrento promotrice di iniziative culturali che puntano a valorizzare il patrimonio ambientale e storico-artistico del territorio.
Il programma, alquanto ricco, prevede una serie di tavole rotonde, chiacchierate con le produttrici, un banco d’assaggio con oltre 100 etichette da tutta Italia e dall’estero, apertivi e la “street pizza” di Antonino Esposito.
Così verranno raccontati i vari aspetti del vino, la sua versatilità, la valenza sociale e catalizzatrice che ne fa il protagonista di ogni evento è di ogni tavola.
“Il nostro impegno è promuovere la cultura del vino rosato attraverso una manifestazione che miri a raccontare i rosé in tutte le loro sfumature: terroir, vitigni, tecniche produttive e aspetti sensoriali, secondo l’ottica del confronto tra territori di produzione nazionali” – afferma la presidente nazionale delle Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini.
teresa-6Saranno in tanti a partecipare a questa manifestazione e tra essi tante produttrici di vino, giornaliste e giornalisti, ambasciatrici delle Donne del Vino e sommelier, cultori del nettare di Bacco..
L’ apertura è fissata per il 12 maggio alle ore 20, con un evento dedicato ai rappresentanti dei Media specializzati e agli addetti al settore: “Pizza e Rosé” da Acqu’ e sale, dove lo chef pizzaiolo Antonino Esposito presenterà diverse tipologie di pizza mentre le due ristoratrici campane e Donne del Vino Lorella di Porzio del famoso ristorante Umberto di Napoli e delegata regionale DDV Campania, e Franca Di Mauro del ristorante Il Cellaio di Don Gennaro, Vico Equense, provvederanno alla preparazione dei loro piatti tipici.
In degustazione i vini de Le Donne del Vino campane che parteciperanno all’evento.
Si proseguirà sabato 13 al Grand Hotel Europa Palace con la tavola rotonda “Pizza e vino rosato” che proporrà un confronto ed una attenta riflessione sugli sviluppi futuri del rosé e sull’abbinamento con la pizza, sulle sue potenzialità commerciali in Italia e all’Estero, sulle modalità per comunicare in maniera mirata ed innovativa questo binomio.
Tra gli interventi principali, quello dell’AIS Campania che, prossima alla settima edizione, nell’ambito di Sorrento Rosé promuoverà La Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio a Sorrento al Grand Hotel Europa Palace
Ospiti per l’occasione del Comune di Sorrento un press tour al femminile di stampa specializzata nel settore food&wine che prevede, tra l’altro, un’escursione in caicco con lo chef Giuseppe Aversa, patron a Sorrento dello stellato Il Buco.

 
 
 

About the author

More posts by