L’A.M.I.R.A presenta il Programma dell’anno 2019 al Paradiso Blanco

L’A.M.I.R.A. sezione Campania, riprende gli incontri con gli associati, iniziando l’anno 2019, con un calendario ricco di programmazioni. Il primo appuntamento, è stato ospitato, come quasi da consuetudine, dall’associato AMIRA, Ciro Caruso, Direttore e gestore del ristorante Paradiso Blanco, ormai ben felice di accogliere i soci nella sua struttura, offrendo a tutti, grandi spazi per le mini convention, in un ambiente elegante ma, nello stesso tempo semplice e familiare. Il locale super panoramico, del complesso turistico, Hotel BW Signature Collection Hotel Paradiso, in Via Catullo, 11 Napoli, è diventato un punto d’incontro piacevole, per la sua tranquillità e per l’ineguagliabile panorama del golfo di Napoli, dove diventa conciliante, confrontarsi, approcciarsi, fare programmazioni e pianificare il planning dell’associazione. La riunione numero 1, è stata presenziata ufficialmente dal Direttivo, nonostante l’assenza del Fiduciario Giuseppe Fraia che, per motivi di lavoro, non ha potuto inaugurare l’anno, ma nonostante ciò, tutto è iniziato per il verso giusto. Ha aperto l’incontro, il Vice Fiduciario Dario Duro, che insieme al Segretario Raffaele Cuccurullo, il Tesoriere Mario Golia, l’addetto stampa, il Prof. Nello Ciabatti, ha presentato e discusso gli argomenti della giornata, esaminandoli con i presenti, che sono ormai diventati parte integrante dell’associazione. Le prime presentazioni, sono state le nuove cariche assegnate ai soci che vogliono contribuire a dare linfa ai Maîtres tra cui: il Prof. Renato De Simone, con il Titolo di Referente alle scuole alberghiere, che sarà la figura, insieme a chi voglia affiancarlo (tutti possono intervenire alle iniziative, basta semplicemente comunicarlo al Direttivo), che si approccerà ai giovani, entrando nelle scuole. E’ importante coinvolgere gli studenti, seminando il culto della figura del Maître, che è il fulcro principale in una struttura ricettiva, che deve avere una formazione a 360°, poiché ha il compito di gestire il personale, le priorità delle aziende e le esigenze dei clienti. “Portare il seme nelle scuole” ha dichiarato il Prof. Renato De Simone “è il germoglio che l’associazione Amira deve prendersi cura, perché germoglierà in tante altre strutture moltiplicandosi e portando sul lavoro, tecnica ed esperienza”. Proprio su quest’argomentazione è intervenuta l’imprenditrice Antonella Tizzano titolare della Tenuta Casa Maryà a Ercolano e dell’Hotel Relais Maresca nell’isola di Capri, che costantemente si trova in difficoltà con il personale, perché poco qualificato in quanto nelle scuole manca la conoscenza della tecnica e la pratica di laboratorio. La Tizzano con grande orgoglio è stata incaricata della figura di General Manager per l’apertura di un nuovo Concept Made in Italy tra food e fashion in Cina. In agosto, inaugureranno la prima sede vicino a Shanghai, e poi in seguito in tutte le città della Cina, ma nonostante tutti gli impegni lavorativi, non manca mai, a nessuna riunione Amira, perché ama trasmettere le proprie esperienze e insegnarle a chi ha voglia di imparare. La General Manager, ha anche messo a disposizione le proprie strutture per corsi formativi direttamente con la pratica; Imprenditore si nasce, ma si può anche diventare con la gavetta, cominciando dal basso, perché il vero titolare di azienda, è chi può interagire con tutte le figure professionali, conoscendone esigenze e richieste. Ad Antonella Tizzano auguriamo il meglio in questa nuova grande sfida lavorativa, che ci fa onore perché sarà portavoce e testimonial dell’operatività campana, nell’Asia Orientale. Questa è l’Amira, un’associazione che mette a disposizione Professori, General Manager, Direttori di Sala, Imprenditori che s’impegnano a trasmettere passione, estro, spontaneità e l’arte di lavorare. Nominato Referente ai rapporti con le istituzioni e le associazioni di categoria, il Prof. Piero Ferretti, che si occupa del nuovo sito amira napoli, e terrà un primo corso di Web Marketing perché, la tecnologia non si ferma davanti a figure professionali, ma va sempre oltre, ed è quindi il caso di adeguarsi ai tempi moderni. Non dimentichiamo che, per chi lo ritenesse inutile come corso, già esistono strutture dove, comodamente dal tavolo, si può ordinare con un tablet la cena, ma il consiglio del professionista di sala, vale molto più di un “Click” di Internet. Ancora i Grandi Maestri della Ristorazione Amira sono: Antonio Ruggiero e Gaetano Marchese; mentre Vincenzo Minervino, Egidio Fiorani, e Giovanni Sansone sono i consiglieri. A questa riunione gli interventi esterni sono stati tantissimi, vorrei menzionare un altro giovane imprenditore, Giuseppe Sabella, titolare di Villa Sabella, in via Terme Romane 23/27 Baia (Bacoli), molto attento ad avere nel suo staff, personale qualificato che, sono il valore aggiunto delle strutture, che collaborano con le aziende, rispecchiandone la qualità e la serietà delle stesse. Tra le figure competenti, il Sommelier Pasquale Brillante, organizzatore di Eventi e Comunicazione, Marketing per Enti e Privati, amico del Fiduciario Dario Duro, che è disponibile a infondere le sue conoscenze vini, creando corsi di formazione per i Maître, che vogliono apprendere le differenze e le influenze enologiche. Il Barman e Maître Michele Pagliuca socio Amira, metterà a disposizione le sue tecniche d’intaglio frutta e verdura, che arricchiscono i buffet negli eventi, oppure semplicemente l’estetica dei cocktail, serviti durante gli aperitivi. Cari Soci Amira, il nuovo Direttivo, ha dato una grande svolta a quest’associazione, unendosi anche all’ADA e all’AIBES, creano insieme corsi gratuiti ai quali tutti possono partecipare, anche gli studenti dell’alberghiero, basta informarsi, iscriversi e divulgare le informazioni. Anche quest’anno, hanno confermato la presenza, gli sponsor fedeli all’Amira: Enzo Avitabile, titolare dell’azienda vinicola Terre Pompeiane di Pompei, con il suo nuovo prodotto “Babà Ré”, una Crema di Latte Rhum e pezzettini di Babà sbriciolato, la nuova proposta del dopo cena, che esalta il gusto della pasticceria, con un liquore delle terre campane. Antonio Tresa che rappresenta l’azienda vinicola Enodelta, con la gamma “I Nobili del Regno di Napoli” e ancora con l’azienda Antico Biscottificio Caputo. Un caro saluto è arrivato ai soci amirini, da parte di Giuseppe De Girolamo giornalista del quotidiano “Roma”, Addetto Stampa e alla TV dell’AMIRA, che in questo periodo si trova in giro per l’Italia: al Sigep, l’annuale salone riminese del food, che valorizza un made in Italy; dopodiché a Milano per la trasmissione televisiva “Fashion Lovers”, condotta da Anthony Peth, su TeleMilano, e infine come Reporter e Stampa alla 69° edizione del Festival di Sanremo 2019. Signori amirini, i nomi del Direttivo Amira Campania, sono solo la garanzia che formarsi con la didattica, è possibile, l’unico impegno è partecipare alle riunioni e a tutte le iniziative promuovendo l’associazione, perché la crescita è formazione!
A cura di Sabrina Abbrunzo

 
 
 

About the author

More posts by