Bogliasco, perla della Riviera Ligure

Se amate il mare e la tranquillità, non potete perdere questa perla della riviera genovese. Bogliasco vi incanterà con la sua atmosfera d’altri tempi e i suoi scorci panoramici.

Una bellezza semplice e rassicurante, in grado di donare emozioni inaspettate con i suoi panorami da sogno. Questa è Bogliasco, una meta tranquilla e rilassata, adatta a turisti di tutte le età. Il piccolo comune è situato a pochi chilometri da Genova, in direzione della Riviera Ligure di Levante. Affacciato sul Mar Tirreno e protetto da un’insenatura naturale, il borgo è sovrastato dal Monte Cordona, alto più di 800 metri. I suoi scorci sono davvero caratteristici: spiagge dal mare cristallino si alternano a scogliere ripide e vertiginose, creando un panorama variegato e suggestivo. Tra le sue onde è possibile praticare surf e questo la rende una destinazione gettonata dagli sportivi.
I primi insediamenti a Bogliasco risalgono al Paleolitico e al Mesolitico. In seguito la zona venne occupata dai Romani, passando poi sotto la dominazione di Bizantini e Longobardi. Una caratteristica costruzione di Bogliasco è il Castello, eretto sul piccolo promontorio che chiude a ponente la marina. L’edificio ebbe una storia piuttosto travagliata: soggetto a varie incursioni, nel XII secolo entrò a far parte della Repubblica di Genova; saccheggiato dai Veneziani nel 1432, divenne teatro degli scontri tra Austriaci e Francesi durante le guerre napoleoniche. Restaurato nel 1700, è oggi un elegante condominio.

Il centro di Bogliasco ingloba numerosi luoghi di interesse, soprattutto chiese dal grande valore artistico e architettonico. Il Santuario di Nostra Signora delle Grazie, fondato nel 1817, racchiude numerose opere d’arte. Le mura dell’edificio parlano di leggende, devozione popolare e fede genuina. La cappella deve infatti la sua costruzione a un episodio miracoloso, quando una ragazza precipitata dalla vicina scogliera rimase illesa. Diversi gli ex voto che testimoniano le grazie ricevute. La nuova costruzione venne inaugurata nel 1925. Al suo interno si trova un olio su tela raffigurante la Vergine Maria, oltre a quattro dipinti di Domenico Gavarrone, e due di Berto Ferrari. Un altro luogo di culto è la parrocchia della Natività di Maria Santissima, risalente al XII secolo ma ricostruita nel Settecento. La Chiesa della Confraternita di Santa Chiara, datata 1402, ospita opere pregevoli come un Crocifisso di Anton Maria Maragliano, una tela di Giovanni Andrea De Ferrari ed una Via Crucis realizzata da Raimondo Sirotti. Notevole anche la Chiesa dell’Ascensione di Gesù e Nostra Signora della Neve: al suo interno troviamo la statua marmorea della Madonna della Neve, opera di Leonardo Mirano, e i tre crocifissi lignei di epoca ottocentesca, così come i paramenti liturgici conservati nella chiesa, che risalirebbero al XVIII-XIX secolo.

Vale la pena passeggiare sul romantico lungomare che dalla Chiesa della Natività di Maria scende fino alla spiaggia. Lungo il tragitto si attraverserà il ponte romano sul Rio Poggio, ricostruito in epoca medievale, che conduce fino alla parte orientale del paese. Inoltre si potrà incappare nella casa dove visse un personaggio illustre: si tratta dell’aviatrice Carina Massone che nel 1935 raggiunse un record assoluto, toccando quota 12043 metri.

Nei dintorni di Bogliasco si trovano luoghi meravigliosi per gli amanti della natura, come la scogliera di Pontetto al confine con il comune di Pieve Ligure. Tra gli eventi e le manifestazioni si segnala il mercato dell’antiquariato, che si tiene la quarta domenica del mese ad aprile. La settimana successiva ha luogo invece la Friscioladda di san Giuseppe, in cui degustare specialità tipiche come le “bugie” e i bomboloni

 
 
 

About the author

More posts by