Vacanze sospese e ferie working, il “turismo si rinnova”

Si aspettano le date sulle riaperture e le decisioni sul Green pass europeo, si lotta per gli
indennizzi e i ristori, si discute sulle isole Covid free e si
attendono con ansia le vaccinazioni. Il turismo, stremato dalla
crisi del Covid, pero’ non si ferma e a modo suo si reinventa.
NON SOLO ISOLE, PIEMONTE LAVORA A VALLI COVID FREE – Dopo le
isole, un piano per rendere le valli piemontesi (e non solo)
Covid-free, con l’obiettivo di salvare il turismo in estate.
“Che differenza c’e’ tra le isole e le colline Unesco di
Langhe-Roero e Monferrato, il lago Maggiore, le vette alpine o
la Reggia di Venaria?” dice il governatore, Alberto Cirio,
mentre l’assessore al Turismo Vittoria Poggio apre alla
possibilita’ di allestire una macchina che consenta un turismo
senza virus.
DA NAPOLI L’IDEA DEL SOGGIORNO SOSPESO – Un anticipo per
prenotare una stanza del B&b scrivendo nella casella della data
d’arrivo ‘ Verremo quando passa la pandemia’. E’ lo spirito del
‘ Soggiorno sospeso’ ideato da Fabrizio e Aida che a Napoli
gestiscono da anni il Toledostation e che in appena 5 giorni
dalla pubblicazione su una piattaforma di crowdfunding hanno
ricevuto da varie parti del mondo 140 adesioni raccogliendo 12
mila euro. “Siamo stati la prima categoria ad essere colpita per
questa pandemia – dicono – e saremo l’ultima a riprenderci ma e’
arrivato il momento di chiedere aiuto”.
FERIE WORKING NEI BORGHI, NUOVA FRONTIERA TURISMO – Varie le
regioni che puntano sul cosiddetto turismo ‘di lavoro’, legato
allo smart working e alla possibilita’ di lavorare da remoto
magari durante qualche giorno trascorso nei borghi storici.
Capofila le Marche, il cui governatore Francesco Acquaroli,
sottolinea: “Questo trend potrebbe essere una risorsa aggiuntiva
– ha spiegato – per questo stiamo ragionando sui borghi
digitali. Nelle Marche in 35-40 minuti si puo’ andare dagli
Appennini al mare”, godendo di paesaggio, beni culturali,
enogastronomia.
LA SARDEGNA SI TUFFA NEL VERDE E NEL SOSTENIBILE – Hotel
galleggianti come le house boat del porticciolo di Su Siccu a
Cagliari ma come molte altre “barche” impegnate in questo tipo
di ospitalita’ in tutta l’Isola (l’obiettivo e’ arrivare a 1.000).
E trenini verdi, turismo lento, parchi naturali dall’Asinara al
Parco di Porto Conte. La Sardegna si tuffa sul verde e sulla
sostenibilita’ .
FIABE E RACCONTI PER FAR VOLARE LA SICILIA PIÙ ALTO – Utilizzare
il patrimonio materiale e immateriale dei territori recuperando
fiabe e leggende per valorizzare le diverse realta’ dell’Isola
anche con l’obiettivo di creare nuovi percorsi di attrazione dei
flussi turistici. E’ il progetto “I sentieri della fiaba, i
territori si raccontano” illustrato da Leoluca Orlando,
presidente dell’Anci Sicilia. Gia’ creata una rete, che conta 50
comuni siciliani.
VENEZIA PUNTA SUL NEW EUROPEAN BAUHAUS – Venezia si candida a
essere una delle citta’ europee protagoniste dei 5 progetti
pilota del “New European Bauhaus”, lanciato dalla Presidente
della Commissione Europea Ursula von der Leyen per progettare
nuovi modi di vivere nelle citta’ e nei territori del futuro,
coniugando sostenibilita’ , inclusivita’ e bellezza.

 
 
 

About the author

More posts by