Poverta’: Cri, in aumento senzatetto e persone indigenti

In  Campania  sono in aumento le persone senza dimora e quelle che vivono al di sotto della soglia di poverta’: e’ quanto emerge da un censimento effettuato dalla croce Rossa Italiana tra luglio e settembre 2015, nell’ambito del poverta 1progetto ‘Le strade della solidarieta” di Cri e Land Rover Italia. Il censimento e’ stato effettuato attraverso un monitoraggio delle attivita’ svolte in favore dei senzatetto e in particolare dalle Unita’ di Strada che operano sull’intero territorio nazionale. Sono 63 i Comitati della Cri che operano da nord a sud raggiungendo 1.600 persone senza dimora, per un totale di 163 mila prestazioni l’anno. Un dato in aumento negli ultimi 4 anni, in coincidenza con la crisi economica che ha fatto registrare una crescita sia del numero delle persone che vivono sotto la soglia di poverta’, sia dei senza dimora. L’iniziativa ‘Le strade della solidarieta”, declinata su scala nazionale e della durata di cinque anni – si legge in una nota della Cri – accresce l’impegno intrapreso con il progetto “Homeless” nell’ambito del servizio metropolitano “La Cri per i Clochard”, attivo a Milano dal 2001 e a Roma dal 2013 ed e’ volta alla formazione di nuovi volontari specializzati che non si limitino, nel loro intervento, a ridurre il danno della vita in strada, ma accompagnino le persone senza dimora verso tutti quei servizi cui hanno diritto, fino alla piena inclusione sociale. Dal censimento emerge infine una previsione per il 2016 di un ulteriore coinvolgimento anche da parte di quei Comitati Cri che ancora non effettuano servizi per le persone senza dimora. Cio’ a fronte delle maggiori richieste da parte degli utenti e della
presenza piu’ massiccia di persone vulnerabili anche in quelle citta’ in precedenza ‘esonerate’ dal fenomeno delle nuove poverta’.

 
 
 

About the author

More posts by