Il quartetto triestino “40 fingers” nel primo concerto mondiale in live streaming al Rossetti

Grande successo a Belgrado dei ’40 Fingers’, il quartetto italiano di chitarristi
che con un applaudito concerto ha aperto la 22/a edizione del
Guitar Art Festival. Dopo la rinuncia forzata dello scorso anno
a causa dell’emergenza sanitaria all’inizio della pandemia, la
band di chitarristi e’ tornata alla rassegna belgradese
entusiasmando il pubblico della Kombank Dvorana che ha seguito
con grande attenzione e partecipazione i brani eseguiti dai
quattro chitarristi friulani.
Da Libertango a Mamma Mia, da Sound of Silence a Bohemian
Rhapsody e all’antologia di Hey Jude, un autentico trionfo per i
’40 Fingers’ le cui esecuzioni sono state spesso accompagnate in
coro dal pubblico. “E’ stata una notte magica. grazie Belgrado”,
ha detto Emanuele Grafitti, ringraziando a nome anche degli
altri componenti della band, Andrea Vittori, Matteo Brenci e
Enrico Maria Milanesi.

 
 
 

About the author

More posts by