Violenza e Discriminazione Sulle Donne: “Un Film Per Riflettere”

In sala consiliare giovedì mattina l’appuntamento con gli studenti del “Marconi”, che dopo la proiezione di North Country, discuteranno con gli esperti di soprusi sul posto di lavoro

Giovedì mattina a partire dalle ore 09,30, nella sala consiliare del Comune di Qualiano, si discuterà di violenza sulle donna 14donne e discriminazione nel mondo del lavoro. Il momento di riflessione si inserisce nelle iniziative per la giornata mondiale contro la violenza alle donne, simboleggiata dal 25 Novembre.
“Non si ferma la nostra opera di sensibilizzazione e contrasto alla violenza contro le donne e coinvolge anche alle scuole.- sottolinea l’assessore Biancaccio- Il tema della discriminazione, ma anche della rivendicazione e dell’emancipazione attraverso la riflessione su donne che hanno lottato, per combattere uno stato di cose ed hanno vinto”.
All’iniziativa parteciperanno gli studenti dell’Ipia Marconi di Qualiano, la loro dirigente, prof.ssa Mugione, il sindaco Ludovico De Luca, l’assessore alla P.I. Valentina Biancaccio, la psicologa Margherita Palma e la presidente dell’associazione al femminile, “Spazio Aspasia, Teresa Vitale.
Tutti i partecipanti assisteranno alla proiezione del film “North Country – Storia di Josey” con Charlize Theron protagonista di una drammatica storia vera. Interpreta Josey Aimes, costretta a lavorare in miniera, dove subisce violenze e soprusi ai quali decide di ribellarsi. Il racconto di una vera storia di assurda intolleranza, che mette a nudo una realtà becera ed ignorante, razzista e sessista, che punta l’indice su un gruppo di volenterose donne, che chiedono solo di poter lavorare in miniera. L’ostracismo sfocia nella molestia e poi arriva l’atto di coraggio della protagonista, che, però, si trova a lottare quasi completamente sola, senza il sostegno della famiglia e delle colleghe che pure hanno subito gli stessi maltrattamenti.
“Penso che sia un momento altamente educativo affrontare con i più giovani un tema così importante come la discriminazione sul posto di lavoro, la vessazione ed il sopruso.- commenta il sindaco Ludovico De Luca- Un momento di riflessione, che concorrerà alla loro armonica e consapevole crescita di uomini e donne del futuro”.

Angela Fabozzi
Giornalista, esperta di Comunicazione

 
 
 

About the author

More posts by