Tv: Carosello, 60 anni fa il debutto

Compie sessant’anni il 3 febbraio, ma sembra ieri. E’ il Carosello, ovvero l’antesignano dei moderni spot di oggi, che ha scandito le serate di adulti e bambini dal 3 febbraio 1957 sino al 1977. In onda con puntualita’ alle 20.50 su l’allora carosello-1unica rete televisiva in Italia, Programma Nazionale (in seguito su Rete 1) era atteso e goduto dalle famiglie italiane riunite in casa, perlomeno quelle che possedevano un televisore, o al bar con gli amici. “Carosello con i sui personaggi iconici e’ pezzo della cultura italiana – commenta il pubblicitario Cesare Casiraghi – si pensi a Carmencita, Calimero, l’Omino coi Baffi e tanti altri. Alcuni sono davvero intramontabili, nella misura in cui venissero riutilizzati oggi, sessant’anni dopo, sarebbero comunque super efficaci. Si pensi al carosello Cynar dove il mitico signor Calindri recitava l’intramontabile slogan ‘contro il logorio
  vita moderna’: sarebbe vincente anche adesso, perche’ la
vita moderna anno dopo anno sara’ sempre frenetica, stressante”.
Ma quali sono, a giudizio del pubblicitario, gli altri Caroselli
che potrebbero, ripresi nel formato originale, essere ottimi
spot pubblicitari oggi? “Tanti – risponde Cesare Casiraghi –
Senza fare torto a nessuno due su tutti Ignis con Gli
Incontentabili e Olio Sasso con ‘la pancia non c’e’ piu” perche’
univano l’intrattenimento ad una assoluta pertinenza al
prodotto”. Eppoi icone come Jo Condor, che sono entrati a far
parte del lessico comune (‘…e che c’ho scritto Jo Condor?’
alla stregua di non sono mica fesso

 
 
 

About the author

More posts by