Tra “Eventi Top”con That’s Napoli Live Show

Paradisielli, Regge e Sottosuolo con Megaride Art
Nuovi appuntamenti culturali con Megaride Art. Per questo mese di Giugno, vari sono gli eventi organizzati, alcune dei quali saranno riproposti date le precedenti adesioni, altre invece sono vere novità. Ta queste spicca la visita presso la Chiesa di San Potito abbinata allo spettacolo “That’s Napoli Live Show”.
Tale iniziativa si terrà Sabato 16 Giugno ore 18.30 e porterà il titolo di Arte e Musica raccontate in San Potito e si terrà in collaborazione con l’Associazione Culturale “Ad alta voce”del Maestro Carlo Morelli.
Alla chiesa, riaperta solo da alcuni mesi, vero e proprio gioiello monumentale a Napoli, si accede attraverso una maestosa una scalinata.
Ad un’unica navata con opere di Luca Giordano, Giacinto Diano e Nicolò De Simone, la chiesa termina con l’imponente zona absidale con un pregevole altare del Settecento: testimonianze della florida stagione artistica tra Sei e Settecento.
Seguirà lo spettacolo “That’s Napoli Live Show”, nato da un’idea del Maestro Carlo Morelli. Il repertorio è vastissimo, con sedici brani, in cui la canzone napoletana classica è accostata, con sapiente maestria, alle sonorità del linguaggio pop-dance. Si andrà da “Tammurriata nera” sulle armonie di “Eye of the tiger” dei Survivor, a “’O surdato ‘nnammurato” su quelle di “Roxanne” dei Police, e ancora “Comme facette mammeta” con “Hit the road jack!” di Ray Charles, “’O Sarracino” su “I will survive” di Gloria Gaynor, fino a “Reginella” tra le note di “I want to break free” dei Queen e “Dancing Queen” degli Abba, e il mash up di “Luna Rossa” con “Mas Que Nada” di Sergio Mendes.
Una serata unica ed imperdibile che concilierà Arte, Storia, Musica … Emozioni permettendo la possibilità di ammirare una delle chiese riaperte recentemente.

Ma questo fine settimana le proposte riguardano particolari visite in cui è facile anche ritemprarsi dal caldo.
Sabato mattina, Megaride Art propone, infatti, “Alle pendici del Paradisiello”, un itinerario con cui si andrà ad analizzare la Chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci e l’Orto Botanico di Napoli.
Un altro Orto Botanico ci aspetta domenica e, questa volta, sarà quello di Portici. L’appuntamento di Domenica, infatti, è alle ore 10 presso la Reggia di Portici per visitare le sue bellissime sale, il Museo Ercolanense e il suo bellissimo Orto Botanico.
E per concludere in serata, l’appuntamento sarà presso gli Scavi della Pietrasanta per compiere un vero e proprio viaggio nel tempo tra leggende, storia, arte e archeologia .
Dopo aver analizzato, infatti, il ruolo di Napoli durante il periodo del Rinascimento con la Cappella Pontano, voluta da Giovanni Pontano, Cappella del Santissimo Salvatore, edificata su parte dei resti della Basilica Pomponiana aperta in via eccezionale, su richiesta di Megaride Art, si scenderà nelle viscere delle terra, a quaranta metri circa di profondità, per analizzare insieme, un ossario di epoca tardo seicentesca posto sotto le scale di accesso alla Basilica, parte della muratura greco-romana, parte di mosaici, strutture di epoca romana si trovano in un altro vano ipogeo della basilica, elementi che saranno conciliati con sistemi moderni di tecnologia che permetteranno di ricostruire parte delle strutture antiche.
Per ulteriori dettagli ed essere informati su tutte le iniziative visitare www.megarideart.com

 
 
 

About the author

More posts by