La terra trema: sciame Campi Flegrei, monitoraggio costante

Lo sciame sismico che ieri  ha  interessato  i Campi Flegrei ed in particolare la zona di Pozzuoli alta tra Agnano-Pisciarelli, la Solfatara e via Campana viene tenuta sotto continuo monitoraggio dall’Osservatorio Vesuviano terremoto 1dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dalla Protezione Civile comunale. Lo sciame sismico, con epicentro nella zona della Solfatara versante Pisciarelli, ha presentato il punto di magnitudo massima 2.5, poco dopo le ore 10 e diverse scosse sono state avvertite dalla popolazione. Nonostante la tensione e i momenti di panico vissuti dai residenti le attivita’ sia scolastiche sia degli uffici pubblici e privati sono proseguite regolarmente. Eccezione per i dipendenti della filiale di un’agenzia bancaria che hanno sospeso l’attivita’ dopo la scossa piu’ significativa, per poi riprenderla dopo qualche oretta. I momenti di maggiore tensione si sono registrati nella zona di Pozzuoli alta nella fasecritica dello sciame tra le 10 e le 12,30 con traffico veicolare impazzito ed in alcune zone, come via Vecchia San Gennaro, via Rosini, via Terracciano e via Campana completamente paralizzato. Una situazione di caos creata dal riversarsi in strada di centinaia di genitori che terremoto 2si sono presentati presso le scuole della zona Solfatara e Carmine per prelevare i propri figli. Le lezioni sono state sospese solo negli istituti scolastici di Pozzuoli alta e presso la facolta’ di Monte Sant’Angelo nel quartiere napoletano di Fuorigrotta che sorge proprio sulla collina a confine con Agnano e la Solfatara. Non si registrano danni a persone. L’attivita’ sismica non ha provocato ripercussioni negli altri comuni flegrei, Bacoli, Monte di Procida e Quarto. In una nota il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia nel tranquillizzare la citta’ sull’attenzione per la situazione sismica “da oltre due anni il monitoraggio dell’INGV e’ stato potenziato a seguito della dichiarazione della fase di attenzione per i Campi Flegrei da parte della protezione civile” ha invitato tutti a proseguire nella normalita’. “Le scuole e gli uffici pubblici continueranno le normali attivita’ – ha detto -. Pozzuoli convive da sempre con il bradisismo e con il rischio vulcanico, fatto per il quale di tanto in tanto registriamo una ripresa dell’attivita’ sismica. Invito i cittadini percio’ a seguire le indicazioni che vengono e verranno date con costanza. I nostri uffici di Protezione Civile sono allertati e ogni variazione sara’ tempestivamente comunicata

 
 
 

About the author

More posts by