Sassi contro treno M5S: priorità garantire sicurezza per pendolari e lavoratori

“I gravi episodi di danneggiamento e teppismo registrati in questi giorni pongono con evidente urgenza la priorità di affrontare con determinazione il problema della scarsa sicurezza nelle stazioni del trasporto pubblico locale così come treno 1il degrado in cui esse versano”. Lo dice Luigi Cirillo, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, commentando il lancio di sassi e le azioni di teppismo contro i treni della Circumvesuviana, a Santa Maria del Pozzo, infrangendo i vetri e ferendo una ragazza.
“Sono atti di violenza – afferma – Servono misure e segnali urgenti per garantire la sicurezza di chi viaggia e di chi lavora”. “Per esempio, nelle stazioni della Circumvesuviana si potrebbe cominciare a pensare a un sistema di videosorveglianza e ad addetti di stazione come ci sono sulla linea 1 della Metropolitana di Napoli – aggiunge – Con le telecamere posizionate alle banchine e nelle stazioni che oltre ad essere un deterrente servirebbero per aiutare gli inquirenti per dare un nome ed un cognome di chi mette a segno i raid”. “A tal proposito come Movimento 5 Stelle – continua – abbiamo rivolto un’interrogazione al presidente della Giunta regionale campana per chiedere cosa intenda fare per garantire la sicurezza sui mezzi pubblici”. Cirillo evidenzia anche “il forte degrado in cui versano molte stazioni della Circumvesuviana, nella maggior parte delle quali è stato sospeso il servizio delle biglietterie”. “Riaprirle può servire a dare un segnale di normalità – spiega – perché una stazione che non sia un deserto può fermare i cattivi intenzionati”. “Serve un cambio di direzione reale – prosegue – stiamo ancora aspettando gli effetti dell’annunciata rivoluzione di De Luca nel campo dei trasporti – conclude – Non sarebbe il caso, dopo i tagli degli anni scorsi della Giunta Caldoro, di tornare a investire per garantire la sicurezza di pendolari e lavoratori?”.

 
 
 

About the author

More posts by