Sant’Antonio Abate, la benedizione animali diventa “social”

Diventa “social” quest’anno la benedizione degli animali per la ricorrenza del 17 gennaio
della celebrazione e festeggiamento di Sant’Antonio Abate,
patrono dei contadini e degli allevatori e protettore degli
animali. A renderlo noto e’ Copagri Lazio spiegando che la
modalita’ virtuale e’ dovuta all’emergenza sanitaria legata alla
pandemia del coronavirus e ha la finalita’ di evitare il “rischio
di pericolosi assembramenti”. La possibilita’ di ottenere la
protezione del santo patrono- spiega una nota – sara’ possibile
dunque utilizzando i canali Facebook e Twitter della Copagri
Lazio inoltrando una foto dei propri animali, da compagnia e non
e delle proprie stalle. Lo strumento virtuale- viene inoltre
specificato- consentira’ di ricevere la benedizione simbolica dal
parroco Monsignor Benedetto Falcetti, il quale si occupera’ di
officiare la celebrazione in programma quest’anno alle ore
11:00 presso la Parrocchia San Michele Arcangelo di Rieti. Alla
celebrazione partecipera’ , nel rispetto delle misure anti-Covid,
una delegazione della Copagri Lazio che portera’ in dono dei
cesti contenenti prodotti agroalimentari tipici della regione
destinati ai piu’ bisognosi. “Vista la straordinarieta’ delle
celebrazioni di quest’anno, che cadono in un periodo molto
delicato, abbiamo deciso di optare – conclude il presidente
della Copagri Lazio Guido Colasanti- per dei festeggiamenti
alternativi, approfittando delle possibilita’ offerte dai
moderni mezzi di comunicazione e trasformando la benedizione
degli animali in un evento social, scongiurando cosi’ il rischio
di pericolosi assembramenti”,

 
 
 

About the author

More posts by