Procida 2022: boom sui social dopo la scelta Capitale della cultura

E’ boom di entusiasmo per la nomina dell’isola a Capitale della Cultura per il 2022 come
raccontano le oltre 200.00 ricerche della keyword Procida su
Google ed i 10.000 follower in piu’ in 24 ore della pagina
Facebook ufficiale dell’evento.Agostino Riitano, direttore di
Procida 2022, torna sul dossier che ha convinto la giuria del
Mibact a scegliere la proposta dell’isola, ricco di 330 giorni
di programmazione con 240 artisti coinvolti, 44 eventi, 40 opere
originali ed 8 spazi culturali rigenerati tra cui quello di
Palazzo D’Avalos che, per effetto dell’ultimo Dpcm torna ad
ospitare visite guidate (che saranno possibili su prenotazione
dal lunedi’ al venerdi’ ) e che ospitera’ nel 2022 “SprigionArti.
Visioni del tempo e dello spazio” con installazioni artistiche
di arte contemporanea: “Il nostro progetto punta molto sulle
opportunita’ da offrire a quelli che l’Agenda 2030 delle Nazioni
Unite definisce ‘agenti critici del cambiamento’: bambini,
giovani uomini e donne” dice Riitano “Trasformeremo l’isola in
un laboratorio di felicita’ sociale, con programmi culturali
educativi e inclusivi. Un secondo asset riguarda le imprese
culturali e creative, il cui sviluppo sostenibile e’
fondamentale. Innovazione sociale e rigenerazione urbana, in
linea con il ‘Piano Sud 2030, sviluppo e coesione per l’Italia’
faranno di Procida un laboratorio di transizione ecologica per
una nuova idea di Mezzogiorno, connesso e inclusivo. E infine
il turismo lento e di ritorno: la scelta di Procida come
capitale della cultura suggerisce una riflessione sugli
ecosistemi fragili, spesso aggrediti dalla forte pressione dei
visitatori.”Sui risvolti della scelta di un’isola piccola e
fragile come la sua, il sindaco Dino Ambrosino sottolinea che:
“Saremo ben attenti a non snaturare i nostri luoghi e la nostra
identita’ il cui sviluppo armonico e’ oggi piu’ che mai
imprescindibile. Siamo fieri di rappresentare l’Italia, la
Campania e le piccole isole. Ci complimentiamo con le altre nove
finaliste: essere stati scelti in un novero di candidate cosi’
significative, e tra progetti cosi’ ben articolati, e’ un
ulteriore motivo di orgoglio”.

 
 
 

About the author

More posts by