Presentato 1° concorso Anmil: per donne con disabilità

“Contro i classici cliche’ che esaltano solo la perfezione estetica della donna, in Campania andiamo in controtendenza e parte il 1° Concorso Nazionale Anmil(Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del lavoro) per igiovani stilisti di tutta Italia, che si accingeranno a realizzare capi di abbigliamento per donne con disabilita’ ovittime di infortunio sul lavoro”. Lo rendo noto l’assessore regionale al Lavoro e alle Risorse Umane, Sonia Palmeri.”La mission e’ chiara – spiega – ogni donna ha una sua unicita’e la femminilita’ va salvaguardata seguendo anche le sopravvenute esigenze di un corpo che vuole rinascere dopo un incidente.L’obiettivo per tutti gli attori coinvolti e’ il medesimo:
continuare sempre una forte campagna di sensibilizzazione verso
i datori di lavoro nonche’ verso i lavoratori stessi, sui temi
della prevenzione e della sicurezza del lavoro, ma partendo dai
giovani che sono la nuova generazione a cui affidarne una matura
consapevolezza sul tema ed il compito della diffusione. Intanto
continua spedita la formazione gratuita dei piccoli comuni
campani, realizzata dai formatori dipendenti regionali ai
dipendenti dei piccoli comuni per ottemperare agli obblighi di
legge”.
“Oggi e’ una giornata importante – aggiunge l’assessore –
proprio qui a Napoli all’Istituto Isabella d’Este Caracciolo,
abbiamo unito i temi della sicurezza, del lavoro, della moda,
del design e della disabilita’, ponendo la donna al centro della
riflessione e della progettualita'”. Il presidente nazionale
Anmil, Franco Bettoni, e la presidente regionale Patrizia
Sannino hanno fatto dono delle loro testimonianze dirette ed
insieme anche all’istituto Inail hanno convenuto sulla necessita’
di rappresentare le istanze e le criticita’ dell’integrazione al
lavoro delle persone con disabilita’, insieme all’assessore
Palmeri, in rappresentanza delle Regioni, in seno alla Consulta
Nazionale per l’integrazione. In mostra, durante il convegno,
abiti storici e nuove creazioni degli alunni dell’Istituto,
diretti dalla Preside Giovanna Scala.

 
 
 

About the author

More posts by