Pistola in faccia a due turiste: in manette tre baby rapinatori

San Carlo all’Arena. Viaggiavano in sella a una moto, il 19enne denunciato anche per guida senza patente Pistola in faccia a due turiste, in manette tré baby rapinatori Uno ha appena 17 anni, catturati dai Falchi al termine di un inseguimento Criminalità di Gennaro Scala NAPOLI – Urlavano. Uno dei tré impugnava una pistola. Erano in sella ad una moto con la targa coperta. Stavano costringendo due donne a consegnare loro soldi e altri oggetti di valore. Una scena rapida, la sequenza di una rapina. L’ennesima. E’ avvenuto in via Seggio del Popolo, nel centro della città, non molto distante da corso Umberto, da piazza Nicola e dalla centralissima via Duomo dove un paio di settimane fa una rapina è culminata nella tragica morte di un 17enne, uno dei rapinatori, ucciso da uno dei poliziotti intervenuti per sventare il colpo. Scene di Far West metropolitano. Si sono ripetute anche l’altra sera. Questa volta. per fortuna, senza spargimenti di sangue. Ci sono stati tré arresti. I poliziotti della sezione Falchi hanno inseguito e fermato i tré giovani che in sella alla moto avevano preso di mira, poco prima, due donne in via Seggio del Popolo. Sono tutti e tré giovanissimi. uno non è nemmeno maggiorenne. ha 17 anni, R.N. sono le iniziali del suo nome. che gli inquirenti dicono di conoscere già. Gli altri due arrestati con l’accusa di concorso in rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale sono Antonio Di Biase e Pasquale Castiglia, rispettivamente di 19 e 18 anni ed entrambi noti agli inquirenti della zona di Sangiovanniello. Per il 19enne De Biase, che è conosciuto anche con il soprannome di O cinese, si è anche aggiunta una denuncia per guida senza patente nel senso che la patente di guida non l’ha mai conseguita e dunque non poteva guidare la moto su cui assieme agli amici ha tentato di sfuggire alla polizia, L’inseguimento è durato da via Seggio del Popolo a via Giovanni Paladino, circa un chilometri di folle corsa tra le stradine a ridosso di Spaccanapoli. I tré giovani hanno provato a fuggire appena hanno visto sopraggiungere la pattuglia dei Falchi della Questura di Napoli. Hanno immediatamente accelerato per spingere a tutta velocità la moto verso la fuga e si sono disfatti dell’arma lanciandola in strada. Sono stati inseguiti e raggiunti.

 
 
 

About the author

More posts by