Nuoto di fondo: Capri-Napoli sposta non competitiva a settembre

La Capri-Napoli a settembre raddoppia. La decisione, nell’aria da alcuni giorni, ora e’
ufficiale: non si terranno, come inizialmente previsto, a fine
giugno e a meta’ luglio le due prove non competitive gia’ sold out
da dicembre 2019. Impossibile prevedere l’arrivo da fuori Italia
della maggioranza dei nuotatori intenzionati a prendere il via
sia alla prova Solo sia a quella a staffette e, sentiti gli
iscritti, si e’ stabilito di fissare una sola data di recupero,
venerdi’ 11 settembre, che vedra’ al via una quarantina di atleti
italiani e stranieri tra singolo, duo e staffette. Per gli altri
invece iscrizione ”congelata” e appuntamento rimandato al
2021.
La non competitiva quindi si disputera’ una settimana dopo la
gara dei big, in programma sabato 5 settembre. Anche in questo
caso gli organizzatori della Eventualmente Eventi &
Comunicazione hanno interpellato gli iscritti, ricevendo
rassicurazioni sulla presenza di almeno una dozzina di atleti
che gia’ hanno ufficializzato la loro partecipazione alla gara
sulla distanza di 36 km. ”Sono stati gli stessi nuotatori –
confessa Luciano Cotena, presidente del comitato organizzatore
della Capri-Napoli – a chiederci di lasciare in calendario la
gara, nonostante nelle ultime settimane siano arrivate le
cancellazioni di altre prove di nuoto in acque libere in giro
per il mondo. Un attestato al quale non potevamo che dare il
nostro pieno assenso. Insomma, se le condizioni della pandemia a
livello italiano, europeo e mondiale dovessero consentirlo, la
Capri-Napoli 2020 si terra’ regolarmente, ovviamente con tutte le
precauzioni dettate dai protocolli nazionale e internazionale”

 
 
 

About the author

More posts by