Nina Moric, sfogo dopo la condanna per le offese a Belen: ‘I processi non si fanno per queste stupidate’

Nina Moric si lascia andare a un duro sfogo dopo la condanna avuta per le offesea Belen. Nel 2015 intervenendo a “La Zanzara” su Radio24 la showgirl e modellacroata 41enne definì l’argentina ‘viado’. Disse inoltre che era una ‘strega cattiva’ e che, quando era fidanzata con il suo ex marito Fabrizio Corona, “girava nuda” per casa davanti al figlio Carlos Maria, allora un ragazzino. Il Tribunale di Milano ha dato ragione a Belen Rodriguez, anche se Nina dovrà darle un risarcimento di soli 2000 euro, rispetto ai 20mila chiesti dalla 33enne. Pagherà anche una multa di 600 euro per diffamazione. Nina Moric mette nero su bianco il suo sfogo dopo la condanna per le offese a Belen. Sul suo profilo, ringraziando il suo legale Solange Marchignoli, sottolinea: “Le querele e i processi non si fanno per queste stupidate. Le aule dei tribunali servono per giudicare fatti penalmente rilevanti e non scheletri nell’armadio. Ha speso più di avvocati Belen. Mi dispiace la prossima volta pensaci bene”. Per Nina Moric la sentenza è priva di senso. Dopo la condanna per le offese a Belen le è rimasto un po’ di amaro in bocca, dal suo sfogo si capisce. Anche se, nonostante i soldi da sborsare, tutto si è risolto con il minimo danno possibile. Come dire: molto rumore per nulla.

 
 
 

About the author

More posts by