Nessuno tocchi Ippocrate: propone di far pagare l’ambulanza a chi guida ubriaco,”subito un ‘superticket’ per i violenti”

La campagna social di Nessuno tocchi Ippocrate che ha lanciato la proposta di far pagare i costi dell’ambulanza a chi guida ubriaco va sostenuta e ampliata anche a tutti gli altri casi in cui il soccorso sanitario è legato a comportamenti volontariamente irresponsabili e illegali”.
Lo ha detto il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, per il quale “la proposta dell’associazione di medici che, tra l’altro, si preoccupa di segnalare le aggressioni ai danni del personale sanitario, tenendo l’elenco aggiornato, è da sostenere con forza”.
“Anzi, sarebbe giusto e doveroso che i costi, non solo delle ambulanze, ma di tutta l’assistenza sanitaria, non ricadessero sulle teste di tutti i cittadini quando sono dovuti a comportamenti irresponsabili e illeciti come la guida sotto l’effetto di alcool e droga o senza casco o la partecipazione a risse” ha aggiunto Borrelli che, da tempo, sta chiedendo “l’istituzione almeno di un ‘superticket’ per chi aggredisce il personale sanitario o danneggia pronto soccorso, ambulanze o comunque strutture e mezzi sanitari”.

 
 
 

About the author

More posts by