NauticSud: resta alla Mostra d’Oltremare, al via i preparativi

L’associazione della filiera nautica e l’ente fieristico si sono accordati per portare avanti l’appuntamento nautico più importante del Mezzogiorno, almeno per altri tré anni. Un passo in avanti che offre certezze a un settore che gode di buona salute, nonostante il momento economico non facile. La Campania continua a distinguersi con idee innovative e tecnicamente avanzate. Nel settore delle medie e delle piccole, occupa una posizione leader: dalla vetroresina ai gommoni, le eccellenze delle aziende regionali sono riconosciute ovunque. E, proprio la qualità, sta premiando anche in questo difficile momento. Stando ai dati fomiti da Afina, l’associazione guidata da Gennaro Amato, pandemia e restrizioni anti-contagi non fermano la crescita di produttività che registra, a livello nazionale, nel 2020 un incremento dcll’8 per cento. Tanti i cantieri di gozzi, gommoni e yacht tra i 12 e 18 metri, e un’offerta turistica sulla linea di costa che fa da contrasto, però, con il numero insufficiente di posti barca. I porti turistici segnano il passo, senza questo freno che inevitabilmente fa lievitare i prezzi dei pochi spazi disponibili, la filiera della nautica potrebbe aspirare a risultati ancora più importanti. Amato afferma: «I dati della crescita di produttività sono costanti dal 2016 a oggi, ñ prima della pandemia viaggiavano in doppia cifra positiva, in percentuale. Purtroppo, le strutture di ricettività per il diportismo sono insufficienti alla domanda che sta crescendo proprio durante l’emergenza sanitaria. Perché un’imbarcazione garantisce il di stanziamento sociale e soddisfa le necessità di vacanze di prossimità, insomma è una certezza che trasforma l’acquisto in un bene rifugio». La gita in barca anche per sfuggire al rischio di assembramenti in spiaggia. Una analisi, quella di Amato, apprezzata anche dalla dirigenza della Mostra d’Oltremare, che, costretta allo stop fieristico per le regole del governo, è al lavoro per far ripartire la macchina produttiva delle esposizioni. L’accordo raggiunto tra Afina ed Ente Mostra parte dalla riprogrammazione della 48esima edizione del Nauticsud 2021, che di fatto slitterà a febbraio 2022 (dal 12 al 20). Ma, ancora di maggiore rilievo, è il prolungamento dell’appuntamento fino al 2024 per preparare alla grande il 50esimo anniversario di Nauticsud che, nella speranza di Afina, dovrebbe consentire di esporre barche anche sul lungomare.

 
 
 

About the author

More posts by