Napoli-Trabzonspor 1-O, Benitez: Avanti Napoli,ora vinciamo a Torino

Volevamo giocare bene, vincere, creare occasioni. Lo abbiamo fatto e ci avviciniamo bene alla
sfida contro il Torino”. Intascata la qualificazione agli ottavi di Europa Leagu, Rafa Benitez subito guarda al match calcio 1contro i granata che darebbe al Napoli una chance importante di avvicinare ancora la Rom, impegnata conto la Juventus. “Prima di stasera – spiega Benitez – sapevamo che il Torino e’ una squadra difficle da affrontare, tosta e ne abbiamo avuto confrema dopo la loro bella impresa a Bilbao. Ora prepariamo questa sfida con fiducia in noi stessi, andando li’ per attaccarli e provare a vincere dando il massimo”. Il tecnico spagnolo analizza poi la partita contro il Trabzonspor, a patire dalla scelta di schierare Higuain: “Era stato senza giocare questa settimana – spiega – e aveva bisogno di on perdere il ritmo partita, per questo ho parlato con Zapata e gli ho spiegato questa scelta. Rafael? Questa gara e’ servita a dargli un po’ di fiducia, ma la gerarchia dei valori tra lui e Andujar resta sempre al 50%”. Benitez allarga lo sguardo anche al calcio italiano che porta cinque squadre agli ottavi: “Un fatto positivo – dice – per il calcio italiano anche per la sua posizione nel ranking Uefa. Il sorteggio? Aspettiamo cosa ci riserva l’urna. E’ possibile che ci sia un derby italiano e usto non e’ male, almeno il viaggio sara’ sicuramente comodo”. Rafa non si fa scappare una battuta sul sorteggio quando gli ricordano che il Liverpool e’ stato eliminato e non puo’ andare a trovare la
sua famiglia: “Non e’ vero, c’e’ sempre l’Everton”, dice con un sorriso. Il tecnico turco Yanal a fine gara sottolinea che “abbiamo giocato – dice – contro un’ottima squadra, ma noi avevamo molti giocatori fuori per infortuni. Questa non e’ una scusa ma se avssimo avuto la rosa al completo sarebbe stata molto piu’ difficile per il Napoli. A differenza dell’andata, comunque, abbiamo opposto una maggiore resistenza e abbiamo giocato meglio
anche con dele azioni pericolose

 
 
 

About the author

More posts by

 

 

 

Add a comment

You must be logged in to post a comment.