Napoli: Scippi e Rapine, Allarme Sicurezza Per Turisti e Cittadini

Occorre un piano interforze per l’accoglienza in città soprattutto nei luoghi più frequentati del turismo  – lo scrive il presidente Abbac Agostino Ingenito  in una nota inviata al Questore Giuliano –  Sono diversi i casi di scippi ed una rapina che si è consumata l’altra sera ai danni di un gruppo di turiste mentre erano intente a rientrare nel b&b scelto per trascorrere alcuni giorni nel centro antico”. Altri casi sono stati segnalati all’associazione che rappresenta il comparto ricettivo extralberghiero e che sta registrando importanti numeri per le prenotazioni nel periodo pasquale e negli ultimi due ponti del 25 aprile e 1 maggio. Una significativa boccata d’ossigeno dopo le gravi conseguenze pandemiche.  Un’apposita casella email segnalazioni@abbac.it è stata attivata anche per casi di abusivismo e illegalità ai danni dei viaggiatori e degli operatori 

“I  viaggiatori sono ritornati, non solo italiani ma anche i tradizionali flussi stranieri, con europei e anche americani, canadesi e tanti altri potranno raggiungere la nostra città e le maggiori località turistiche e culturali, anche grazie al ripristino delle rotte aeree e la maggiore frequenza dei treni e navi ma che determinano la recrudescenza di microcriminalità presso stazioni, porto ed aeroporto. “Siamo certi che il fenomeno è stato già affrontato dalle forze dell’ordine e dal Comune ma anche in vista della bella occasione del Giro d’Italia potrebbe essere importante rafforzare, nelle modalità possibili tenendo conto di carenza di personale e dei tanti impegni sul territorio – continua Ingenito- Sarebbe opportuno a nostro parere anche rivedere il progetto “Strade sicure” che coinvolge il personale dell’esercito mentre con la rete delle associazioni del territorio con Aps Guestitaly, Pro Loco Neapolis e le altre organizzazione di volontariato, siamo disponibili a ripristinare il gruppo di city angels , accompagnatori sugli itinerari turistici che tanto successo ebbe alcuni anni fa” . Auspichiamo una sempre maggiore interazione per cogliere queste opportunità di riscoperta del nostro prezioso territorio, particolarmente ricercato in questo periodo di ripresa per l’enorme patrimonio culturale e naturalistico e per un’offerta variegata e low cost consentendo a migliaia di italiani e stranieri di godere di una vacanza che tiene conto di costi ridotti, rispetto ad altre mete turistiche italiane malgrado rincari energetici ed incertezze internazionali”. 

 

 

 
 
 

About the author

More posts by