“Mare inquinato. Misure urgenti per salvare il turismo”

L’intervento di Flora Beneduce dopo il pressing sull’assessore regionale all’ambiente
“Sono trascorsi ormai venti giorni da quando ho protocollato una missiva all’assessore regionale all’Ambiente, Fulvio beneduce 1Bonavitacola, denunciando le condizioni del mare in Penisola sorrentina e sollecitando una task force per censire tutti i siti potenzialmente contaminati, scoprirne le cause ed intervenire con tutti i mezzi necessari alla eliminazione e bonifica. Ad oggi, la situazione è peggiorata, l’allarme igienico-sanitario è altissimo e l’immagine di Sorrento è compromessa, in Italia e all’estero. È necessario intervenire subito”.
Flora Beneduce, consigliere regionale Fi della Campania e componente della commissione Ambiente, ripropone le soluzioni indicate nel testo protocollato lo scorso 3 agosto, dal completamento dei lavori agli impianti di depurazione alla Foce del Sarno e al Rivo San Marco e censire, controllare e regolarizzare centinaia di scarichi abusivi a mare.
“Molte attività commerciali, industriali e turistiche hanno impianti di pretrattamento che dovrebbero immettere i reflui nella rete fognaria e renderli bianchi per non sovraccaricare il depuratore consortile – continua l’onorevole Beneduce -. Purtroppo non sono sottoposte a controllo e contribuiscono a peggiorare lo stato di salute del nostro mare, aggravato anche dalle condizioni delle condotte, che le istituzioni dovrebbero sottoporre a manutenzione ordinaria e straordinaria. Evitiamo che questa triste estate sorrentina si riproponga ancora. Agiamo subito, in modo coordinato, ascoltando gli esperti e la società civile. Ne va della salute del mare e dell’economia in Costiera”.

 
 
 

About the author

More posts by