Luciano Sorbillo con l’UPTeR, volano di solidarietà

Con la pizza presentata per Alfa Fenice a La Sapienza a Roma
La prestigiosa Aula Magna della Università La Sapienza a Roma, ha ospitato il convegno dal titolo “La Forza di Rinascere”, che ha ottenuto un successo, anche al di sopra di ogni più rosea aspettativa degli organizzatori, durante il quale è stata presentata la piattaforma per valorizzare, promuovere, diffondere e far meglio conoscere a tutti sia in Italia che all’estero le eccellenze dell’enogastronomia e prodotti tipici dei territori di Campania con il sindaco del Comune di Casamicciola Giovan Battista Castagna, Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria, regioni colpite dagli ultimi eventi sismici. La suddetta piattaforma, che prende il nome di “laboratorio della Rinascita”, ideata dall’Associazione Alfa Fenice con l’Università degli Studi di Roma ”La Sapienza” e il Centro di Ricerca ”Digilab 3D” dell’Ateneo, con il patrocinio del Parlamento Europeo, del Senato e della Presidenza della Repubblica d’ora in poi sarà visibile sul portale digitale (laforzadirinascere.it). Il laboratorio della Rinascita vede come partner anche l’Università degli Studi di Teramo (Facoltà di Bioscienze e tecnologie agro-alimentari e ambientali), l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e l’Ente Parco Gran Sasso e Monti della Laga. Sandro Sassoli, presidente di Alfa Fenice, ha detto: “Attraverso questo Laboratorio che abbiamo creato, sentendo noi cittadini italiani, la necessità di offrire una reale ripresa economica di queste aree, a distanza di un anno e mezzo dal terremoto che ha colpito diverse regioni del Centro Italia, cercheremo di rappresentare un amplificatore che sia un riferimento delle eccellenze e dei territori di cui fanno parte, coinvolgendo sindaci, artigiani e produttori, chef e le realtà locali del Terzo settore, al fine di realizzare una sostanziale ripresa dell’economia e sviluppo. La partecipazione al tavolo dei relatori di Giorgio Alleva, presidente dell’Istat, che ha assicurato la collaborazione al Laboratorio, permetterà di creare un centro di ricerca, sviluppo e promozione per il rafforzamento e la crescita delle imprese produttrici, con studi di settore e del mercato, per incrementare i flussi turistici”. La curatrice della piattaforma di Alfa Fenice Martina Corona, ha informato gli uditori che ”da oggi è on line; la vendita invece avverrà appena riusciremo a catalogare tutte le eccellenze dei territori, contiamo di essere attivi tra qualche mese”. La giornata solidale a la Sapienza si è aperta con l’intonazione dell’inno di Mameli, quello Europeo, e di seguito Nessun Dorma di Puccini, indicativi brani, rivolti dapprima all’Italia, poi all’Europa godendo del patrocino del Parlamento Europeo e poi ad un risveglio generale di tutti, interpretati dalla Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri diretta dal Maestro Capitano Massimiliano Ciampigli. Preceduti dalla proiezione dei video ”Arquata, ferito incanto…” realizzato da Daniele Spadoni e “La Forza di Rinascere” realizzato da Filiberto Caponi e dalla lettura dei messaggi augurali del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani , di Tara Ghandi, e il ricordo con la lettura di una espressiva frase di Anna Magnani, si sono sviluppati gli interventi dei relatori moderati da Massimo Proietto, giornalista di Rai news24. Sono intervenuti l’On. Irene Pivetti, emerita presidente de la Camera dei Deputati, Luciano D’Amico, Rettore dell’Università degli studi di Teramo; Toni De Amicis, Direttore della Fondazione Campagna Amica- Coldiretti; Tommaso Navarra, Presidente dell’Ente Nazionale Gran Sasso e Monti della Lega; Giorgio Alleva, presidente dell’Istat; Angelo Corona, Segretario Generale dell’Associazione “Alfa Fenice”, Caterina Coletti, dell’Università La Sapienza e Paolo Iannelli, Soprintendente Speciale per le aree colpite dal sisma. Inoltre sono intervenuti Anna Flavia Pascarelli dirigente ufficio Agroalimentare e Vini dell’”ICE”, Antonino La Spina presidente UNPLI, Luca Masi di Anci Lazio coordinatore progetto Origine Comune, e poi i tanti sindaci dei comuni terremotati che hanno voluto essere partecipi al movimento di ripresa dei loro territori. Il grande interesse dei mass media e degli stessi organizzatori dell’evento a La Sapienza, come anche degli oratori e dei tanti sindaci di cittadine terremotate intervenuti alla manifestazione, si è sviluppato sull’idea di iniziare subito il processo di solidarietà con La Forza di Rinascere, che il maestro pizzaiuolo napoletano Luciano Sorbillo ha avuta appena messo a conoscenza del convegno per la promozione dell’enogastronomia e prodotti tipici dei territori, creando di concerto con Alfredo Folliero, presidente dell’Unione Pizzaiuoli Tradizionali e Ristoratori ed altri quattro colleghi di Abruzzo Evandro Taddei, Umbria Daniele Carrubba, Lazio Domenico Caserta e Marche Ciro Farella, una pizza dal nome “Spicchi solidali” che è stata presentata nel corso del convegno e entrerà ora nei menù delle pizzerie dei cinque pizzaiuoli, con espansione ad altre pizzerie che vorranno aderire all’iniziativa di dedicare ad Alfa Fenice, per il progetto da quest’Associazione presentato, 2 dei 12€ del costo fissato per questa pizza farcita su cinque spicchi con prodotti tipici delle zone terremotate sopra citate. “Spicchi solidali” sarà farcita con i prodotti della Campania: San Marzano Dop, mozzarella di bufala dop, olio evo e basilico; del Lazio: base di puntarelle romane, carciofi alla giudia, guanciale amatriciano e scaglie di pecorino romano; dell’Abruzzo: ricotta di pecora grattugiata, timo e maggiorana della Maiella; dell’Umbria: lenticchia di Castelluccio, salsiccia e tartufo nero di Norcia; delle Marche: ciarimboli (grasso dell’intestino del maiale essiccato), carciofo di Iesi, pecorino stagionato nelle foglie di noce e olio di raggia Igp, e per ora potrà essere gustata nelle pizzerie di Luciano Sorbillo “Pizz a’ Street” al Vomero – Napoli, di Domenico Caserta “pizzeria Positano” a Ostia Lido, di Rudi e Stefania “La Piccola Rosburgo” a Roseto degli Abruzzi, di Carrubba Daniele “pizzeria Buon dolce” a Perugia, di Ciro Farella “La lanterna da Ciro” a San Marcello in provincia di Ancona.
A cura di Giuseppe De Girolamo

 
 
 

About the author

More posts by