L’intervista al commissario per le Universiade, “Gianluca Basile”

A Cura di Valentina Busiello:
Campania, Regione di straordinaria Eccellenza. Intervistando il Commissario Universiade Gianluca Basile. L’Agenzia Regionale Universiadi è stata istituita il 5 aprile 2016, per definire, coordinare e realizzare le attività necessarie per le Universiadi 2019. L’ARU 2019 è competente a porre in essere tutte le attività gestionali, operative ed organizzative, anche in attuazione del contratto di assegnazione per lo svolgimento della manifestazione Universiadi 2019, fatte salve le competenze esclusive del Comitato Universitario Sportivo Italiano nei rapporti con la Federazione Internazionale Sport Universitari e la gestione tecnica degli eventi sportivi. L’Ing. Gianluca Basile, già Direttore Generale dell’Agenzia Regionale Universiadi, è stato nominato Commissario Straordinario dell’evento del 25 luglio 2018. Sono laureato in Ingnegneria dal 1994, sono stato prima funzionario, poi Dirigente dell’Universita’ degli Studi di Salerno, nel 2016 da settembre sono Dirigente dell’agenzia Regionale Universiade in aspettativa, e abbiamo iniziato quest’avventura. E’ un’esperienza molto faticosa, perche’ e’ stata realizzata in tempi brevissimi, ma gia’ all’Universita’ degli Studi di Salerno ho sempre lavorato con i giovani, abbiamo messo su’ un bel Campus Universitario, con una residenza Universitaria, realizzando tante cose insieme al nostro Rettore, quindi avevo questa abitudine a lavorare con i giovani e per i giovani, e quindi qua’ alle Universiade e’ la stessa cosa, solo, che in questo caso abbiamo giovani provenienti da tutto il mondo nel settore dello sport, atleti provenienti dal mondo, un settore aggregabile, un’esperienza molto positiva e con grande soddisfazione poiche’ e’ stata fatta in poco tempo, con un carico di lavoro notevole. La Regione Campania, regione di straordinaria Eccellenza, con il nostro Presidente Vincenzo De Luca, fiore all’occhiello, che ha finanziato tutto l’evento ed ha voluto fortemente, rendendo possibile un sogno realizzabile, insieme a tutti noi che lo abbiamo seguito. Regione Campania in testa, Comune di Napoli, e tutti gli altri enti locali, hanno capito che era un’occasione da non farsi sfuggire, e quindi c’è stata una collaborazione da parte di tutti che hanno lavorato a questo grande evento, abbiamo 65 impianti sportivi riqualificati, con varie attivita’ di inaugurazione, come la piscina della Mostra D’Oltremare che erano 40 anni che non si facevano i tuffi, poiche’ era chiusa, ad oggi e’ un’ emozione vederla aperta e vedere gli atleti che si tuffano dal trampolino. Le Universiade sono il secondo Evento Multisport al mondo dopo le Olimpiadi, stiamo realizzando 18 sport contemporaneamente, con atleti provenienti da 118 Paesi diversi del Mondo, con cerimonia di inaugurazione dove abbiamo presentato tutte le squadre con un magnifico spettacolo con le gare. Nella serata inaugurale Universiade 2019, la sera del 3 luglio allo Stadio San Paolo, un mix di emozioni e di colori, una cerimonia di apertura curata nei minimi dettagli , una serata all’insegna della storia gloriosa di una città e di una terra che ha saputo negli anni dimostrare una delle sue caratteristiche più grandi: l’ospitalità. La serata si apre con la sirena Partenope ed il suo strascico da 60 metri. Tanti gli omaggi ai grandi di Napoli, da Totò a Pino Daniele, passando Edoardo, Benedetto Croce e per l’intero panorama artistico culturale di Napoli. Nella serata inaugurale abbiamo avuto modo ancora una volta di conoscere la nostra storia, dal patrimonio, all’arte alla cultura ai grandi nomi che hanno reso celebre una terra che oggi ci sembra ancora più bella , non è mancato infatti l’omaggio alla piccola mascotte di Napoli, Noemi, la bambina ferita diverse settimane fa da un colpo d’arma da fuoco e che ha lottato vincendo la sua battaglia e che era presente allo stadio. Presenti al San Paolo anche i dipendenti della Whirlpool Napoli. Una serata arricchita soprattutto dalla presenza istituzionale del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha dichiarato aperti i giochi della 30 esima Universiade di Napoli , dal presidente della Camera Roberto Fico, dal presidente del CONI Malagò,il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, e dalle delegazioni di tutto il mondo. La sfilata degli atleti con alcuni momenti emozionanti, come il messaggio di ringraziamento dell’Uruguay, che si presenta con uno striscione che riporta: “Tante Grazie Napoli, Uruguay ti ama”. Un’ovazione poi per l’atleta più bella delle Universiadi, il suo sorriso ha conquistato le telecamere di tutto il mondo, e’ la saltatrice in alto Erika Seyamah, 25 anni, studentessa dell’Università di Pretoria, in Sudafrica. L’atleta rappresenta la nazionale del Regno di Eswatini. L’Argentina che omaggio Maradona portando allo stadio la sua maglia ed il pubblico intona: “Diego Diego”. In chiusura l’arrivo dell’Italia con la portabandiera Ilaria Cusinato, a Erica Cipressa che nella scherma conquista la prima medaglia d’oro per l’Italia in queste Universiadi2019, è un’emozione grandissima. Un cast artistico eccezionale con Mariafelicia Carraturo che interpreta la sirena Partenope, poi le esibizioni di Livio Cori, Carmen Pierri, Anastasio e Malika Ayane. A portare il tricolore la grandissima Bebe Vio. A raccontare Napoli e la sua storia con un monologo da brividi Iaia Forte. Emozionante e’ stato l’Inno di Mameli con tutte le forze militari presenti, l’arrivo del portiere del Napoli Meret e poi l’ultimo tedoforo che a questo punto come Acelotti anche Marco Balich ha capito che solo il calcio ad un pallone infuocato di un campione come Lorenzo Insigne poteva accendere il “braciere Vesuvio”. Si chiude in bellezza con la voce di Andrea Bocelli, accompagnato prima dal flautista Andrea Griminelli. Afferma il Commissario Basile: Presente sempre in primis, la Napoli ASL 1 Centro, il Coordinatore di tutta l’Area medica il professore dell’azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Federico Secondo, che sta insieme a noi e veglia sugli atleti, abbiamo fatto sistema anche con l’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, l’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, un sistema Campania che sta’ funzionando benissimo, un’attenzione massima che dimostra che la Sanita’ Campana un vero gioiello e non e’ seconda a nessuno. Come Eccellenza non e’ mancato il nostro sistema di sicurezza, un’altra grande soddisfazione, la Questura ha messo un ufficio all’interno del Comitato organizzativo, e poi tutte le altre forze dell’ordine, carabinieri, guardia di finanza. Come Comitato organizzatore abbiamo solo collaborato per dare tutte le informazioni, ci sono anche le guardie armate nostre che sono a disposizione delle forze dell’ordine, insomma abbiamo tutto un sistema che si mette in moto, abbiamo 1500 agenti di polizia sul territorio, carabinieri, l’esercito che presidia le nostre aree. A Salerno abbiamo il Campus Universitario, che e’ molto importante grazie anche alla collaborazione con il Rettore Aurelio Tommasetti, abbiamo degli eventi collaterali e culturali tra cui anche dei giochi di Mini Universiade, abbiamo realizzato e riqualificato impianti sportivi, con lo sport della scherma, abbiamo 1100 atleti che risiedono all’interno del Campus Universitario ed utilizzano la mensa del Campus. Un’altra nostra Eccellenza sono le straordinarie persone del Comitato organizzatore, i laureati e laureandi, che hanno colto l’occasione per fare un importante tirocinio, sono di una professionalita’ inaspettata, ed elevata.

 
 
 

About the author

More posts by