La strigliata di De Luca: “Non distrarsi”

La strigliata di De Luca: «Non distrarsi» Messaggio in pubblico a Napoli: «Mi auguro che non tra quattro anni ma tra uno sia completata piazza della Libertà» «Siamo a Salemo e ne approfitto per qualche altra puntualizzazione. deluca-1Vorrei dire ad Enzo Napoli che il Comune deve utilizzare i prossimi quattro anni della consiliatura, un obiettivo che abbiamo come Regione e che dovete avere anche voi come Comune, per risolvere alcune questioni strutturali». Il monito del presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, è arrivato alla stazione marittima in occasione della conferenza stampa di presentazione delle Vie del Mare alla quale ha presenziato anche il primo cittadino. Ed i “consigli” dispensati in pubblico non sono passati inosservati, ed è già la seconda volta che accade in meno di 15 giorni. Anzi, c’è chi ci ha visto pure uno stop alle voci circolate in settimana circa una eventuale candidatura del sindaco al Senato. Il presidente della Regione ha posto l’accento su alcune situazioni “in sospeso” relative alle infrastrutture di Salerno che evidentemente, a suo giudizio, meriterebbero maggiore attenzione e celerilà di interventi: «Io provo solo ad immaginare – ha iniziato De Luca- come possiamo concludere una stagione amministrativa che può essere davvero storica. Dobbiamo con cludere il prolungamento della metropolitana fino all’aeroporto di Pontecagnano, Porta ovest dove ci auguriamo di uscire dal calvario giudiziario ed il Trincerone est dove mi pare che i lavori siano in corso». Una linea di indirizzo che è stata esposta alla platea in ascolto ed al primo cittadino che è rimasto in rigoroso silenzio, raccogliendo le istanze mosse dal Governatore che ha continuato ricordando a Napoli che «noi da tempo siamo per un rifacimento importante delle infrastrutture nella città di Salerno al servizio di tutto il territorio. Mi auguro ovviamente ha proseguito De Luca – che non tra quattro anni ma tra un anno siano completati piazza della Libertà, il Crescent e così via…». Una situazione che ha creato qualche imbarazzo e che ai presenti ha ricordato quella di due settimane fa. Il primo luglio, infatti, in occasione dell’inaugurazione del Sea Sun, i due erano entrambi all’incontro in cui si discuteva delle Zes, le zone economiche speciali. Ebbene il Governatore, “colse l’attimo”, anche in quel frangente e non perse l’occasione per puntualizza- re su altre situazioni. In primis, gli sbarchi degli immigrati. «Chi viene accolto in Italia deve rispettare le leggi. Non è possibile vedere gli immigrati che chiedono l’elemosina davanti ai supermercati e alle chiese», disse De Luca. Poi, l’attenzione si spostò sullo stato in cui versa il lungomare cittadino. «Sembra di essere in un suk- tuonò il govematorem- con distese di tappeti ovunque». E poi sulla sicurezza, utentico pallino di De Luca, sin da quando era sindaco. «I nuovi vigili devono essere impegnati su questo tema. Fatemi sfogare proseguì De Luca – sono nella mia città e posso farlo. È assurdo vedere le auto parcheggiate nel centro storico, nei pressi del Duomo, in doppia fila e con i parcheggiatori abusivi. Non è questa l’immagine della città turistica». Un attacco diretto, quello di De Luca, un takle che non lascia molto spazio all’interpretazione. E visto che il governatore non è uno che le manda a dire, ha scelto, ancora una volta in maniera diretta, di mostrare le carte e porre l’accento su quello che non va. «Abbiamo uno scenario francamente entusiasmante – ha aggiunto De Luca è se non ci distraiamo determineremo una svolta storica delle infrastrutture del nostro territo rio». Carla Polverino II sindaco Vincenzo Napoli IL PRESIDENTE DELLA REGIONE II Comune deve utilizzare i prossimi quattro anni per risolvere le questioni strutturali della città al servizio del territorio Vincenzo De Luca alla presentazione delle “Vie del Mare’ -tit_org- La strigliata di De Luca: «Non distrarsi»

 
 
 

About the author

More posts by