La Musica dei Popoli: “un linguaggio oltre le parole”

Concerto finale della stagione concertistica con Mimmo Maglionico e Roberto Trenca
La Stagione Concertistica 2018 dell’associazione “Musica Libera” ospitata dall’associazione “Il Canto di Virgilio”, presso la sede del centro culturale Domus Ars è giunta al termine.
Domenica 10 giugno alle ore 11 grande concerto finale con Mimmo Maglionico ai fiati, Roberto Trenca agli strumenti a corda; ospiti Paola Astarita al violino e Simona Schettini, voce.

Il programma prevede musiche degli Intillimani, Guillermo De La Roca, Ryuichi Sakamoto, Shigeru Umebayashi, Carlo Faiello, Mimmo Maglionico e tanto altro.
“La musica dei popoli ‘racconta’, ‘canta le storie’ di ogni cultura, traduce in dolci melodie o indiavolati ritmi, gli amori, le passioni e i sogni di un intero popolo, è l’opera scritta dal popolo stesso. Il concerto è un viaggio nella nostra storia tradizionale per consegnarla al presente. La parola ‘tradizione’ deriva dal latino ‘tradere’ che significa ‘trasmettere’, ‘tramandare’, ‘consegnare’. Dalle tammurriate alle tarantelle della nostra comunità contadina con la sua spiritualità laboriosa ma allo stesso tempo festosa. Tuttavia il bagaglio musicale della nostra tradizione è inserito in un rapporto dialogico anche con i linguaggi musicali d’oltreoceano. Dalle sponde venezuelane del sud America con i valzer di Guillermo De La Roca ai tanghi di ispirazione argentina, deviando per le coste dei Balcani per approdare alle forme musicali più tipiche nel nostro meridione, che ‘cantano’ del nostro passato e delle nostre origini”, dice Mimmo Maglionico.
“Al termine di ogni rassegna proviamo un senso di piccola nostalgia. Perciò è importante chiudere in bellezza. Anche quest’anno ci siamo riusciti. Per questo appuntamento avremo in scena due polistrumentisti, autentici giramondo per uno straordinario concerto carico di suggestioni musicali di diversa provenienza. Solo l’unione dell’esperienza di questi due artisti, e delle loro ospiti, poteva regalarci un’esperienza dal sapore così intenso. Arrivederci alla prossima stagione”, conclude Lucio De Feo, presidente dell’associazione Musica Libera.

Domus Ars (via Santa Chiara, 10)
Biglietto 12 euro (Sono attive tutte le convenzioni)
Info e prenotazioni: 081 3425603 – +39 329 836 6678
Ufficio stampa: Enrica Buongiorno tel. 328 8598396//enricabuongiorno@gmail.com

Mimmo Maglionico, si diploma in flauto al Conservatorio di musica “San Pietro a Majella” di Napoli e si perfeziona a Roma all’AIF (Accademia Italiana di Flauto) con i maestri A. Persichilli, Trevor Wye e John Baron. Giovanissimo inizia l’attività concertistica da solista esibendosi nelle principali capitali europee e, in collaborazione con il Teatro Stabile di Roma, al Festival di Spoleto a New York, Toronto, Huston, Leningrado, Mosca, Barcellona e Madrid.
Dal ’92 affianca alla sua attività di concertista solista quella di compositore e per RAI 2 scrive le musiche per la versione televisiva di “Memorie di Adriano” (frammenti dal romanzo di Marguerite Yourcenar) con Giorgio Albertazzi per la regia di Maurizio Scaparro. Seguiranno poi per Amnesty International le musiche per “Ultimo giorno di un condannato a morte” di Victor Hugo, le musiche per ”La ballata di donna Lucrezia” spettacolo con Peppe Barra ed il CD FORCELLA NEWS.
Nel 2001 inizia la collaborazione con la prestigiosa etichetta inglese di Peter Gabriel “Real World” e con gli Spaccanapoli effettua tours in Europa, Stati Uniti d’America, Giappone, Malesia.
Dal 2003, come compositore ed autore cura il progetto PietrArsa che vede alla base del lavoro la ricerca delle tradizioni musicali napoletane e del mediterraneo ed incide i CD pietrArsa e Napoli World Style prodotti da ALFA MUSIC e distribuiti da EGEA. I due lavori discografici gli consentono di portare la sua musica nei più importanti festival internazionali tra cui: FIERA DELLE ARTI DEL MEDITERRANEO di Manresa (Barcellona), KULTFEST in Croazia, INTERNATIONAL FOLKDANCE FESTIVAL di Torino, , QUATTRO NOTTI E…PIÙ DI LUNA PIENA di Benevento, IL SORRISO DEL VULCANO di Napoli, FOLKCLUB di Torino, NEGRO FESTIVAL di Pertosa (SA), NOTTE BIANCA di Napoli, BABEL MED MUSIC di MARSIGLIA, Moscow international house of music ( Russia), PERFORMING ART FESTIVAL DI LAOORE IN PAKISTAN, la presentazione del CD al WOMEX di Newcastle (UK),
Nel 2007 è invitato all’annuale Premio Carosone dove, con gran successo di critica e di pubblico, ha presentato l’inedito Elisabetta ed una versione World di ‘O Saracino. Nel 2010 partecipa alla compilation dedicata a Fabrizio de Andrè Canti Randagi2, prodotta dalla Universal, Con la versione in Napoletano di Sinan Capudan Pascià.
Numerose le partecipazioni a programmi radiofonici come Zazà (RAIRadio2) e televisivi come Mizar (RAI2), Sereno Variabile(RAI2) e servizi dedicati al TG3

Roberto Trenca: chitarrista classico e studioso dei ritmi e delle tecniche dell’America Latina, della tradizione musicale del sud Italia e della musica tradizionale Greca.
Allievo del chitarrista, compositore e arrangiatore di fama europea Antonello Paliotti.
Chitarrista e bouzoukista della formazione del percussionista partenopeo Tony Cercola dal 2002 al 2009 .
Prima chitarra, cuatro, tiple, bombo e cajon peruviano nel gruppo Napoletano CHARAGUA che diffonde dalla sua fondazione (1972) il repertorio della musica Andina e del movimento musicale della Nueva Canciòn Chilena.
Arrangiatore, chitarrista e plettrista del trio Napoletano BONAMANERA (2000-2007) che si occupa della riscoperta e della rielaborazione di temi musicali della tradizione turca, greca, sefardita ed araba.
Ha studiato e poi perfezionato l’uso della Chitarra Battente con il Maestro Napoletano MARCELLO VITALE e del Cuatro Venezuelano con JORGE BALL, membro del gruppo cileno INTI I-LLIMANI. In Argentina ha frequentato un corso di Bombo leguero indetto dall’Antigua Casa Nuñez di Bueno Saires. Ha partecipato a varie attività musicali e culturali relazionate con il mondo artistico di Napoli e dell’America Latina, in un intercambio di progetti con le rappresentanze diplomatiche di Bolivia, Venezuela, Argentina e Cile.
Collaboratore, chitarrista e coproduttore dell’autrice e interprete Cilena ISABEL PARRA dal 2006, con la quale ha inciso due cd: Continuaciòn (distribuito dalla WARNER CHILE, 2007) e Con los pies sobre la tierra (CHV musica, 2014), come arrangiatore ed esecutore. In Cile ha ricevuto l’attestato del sindacato Folkloristas de Chile nel 2007 presso il Teatro Municipal di Santiago del Cile.
Sempre a Santiago è invitato come ospite alla trasmissione radiofonica cilena“Una settimana, un giorno solamente un’ora…” dall’emittente cilena Radio USACH 94.5 ( che trasmette anche programmi in lingua italiana per le comunità residenti in Cile) in quattro puntate dedicate rispettivamente due alla canzone d’autore italiana della scuola romana del Folk-Studio e due sulla tradizione musicale della ”pizzica tarantata”. Sempre nel 2007 è invitato come ospite straniero a Santiago del Cile, insieme al cantautore cubano Silvio Rodriguez, al concerto “90 Años” per il novantesimo anniversario della nascita di Violeta Parra esibendosi in qualità di chitarrista e coro con il gruppo Inti Illimani Historicos e con Isabel Parra.
Direttore artistico del progetto musicale Italo –Cileno “VIVAMENTE PARRA” tour 2008.
Nello stesso anno è stato nominato rappresentante e coordinatore ufficiale in Italia della Fundación Violeta Parra. Ancora nel 2008 si esibisce con Isabel Parra presso la Maison de l`Amérique Latine di Parigi. Nel 2009 ha redatto la prefazione del volume VIOLETA PARRA – Obras Visual edito in Cile e diffuso in tutta l’ America Latina.
Dal 2009 al 2013 ha collaborato con il quenista e percussionista argentino Roberto Lagoa in varie formazioni quali: Simona Schettini Trio e Sonidos De Cuba insieme alla cantante cubana Doris Lavin ed il pianista Piero De Asmundis.
Nel 2010 è ospite insieme ad Isabel Parra del ministero della Cultura e dello spettacolo del Venezuela per il Gran Concierto por la Canción Contestataria, insieme a Daniel Viglietti e ad altri nomi della musica politica d’autore del Sud America.
Ha tenuto un seminario sui ritmi e sulle tecniche dei ritmi andini e sud americani
presso la scuola di musica Musicisti Associati di Napoli e presso l’Associazione “ACCADEMIA ARTE UNIDA” organizzata e concepita dall’Associazione CLEMATIDE ONLUS.
Dal 2014 suona bouzouki, chitarra battente e chitarra classica nel gruppo Pietrarsa diretto da MIMMO MAGLIONICO.
Vince in Cile il premio APES 2015, dell’ordine dei giornalisti dello spettacolo, come miglior interprete straniero della musica latino americana.
Nello stesso anno partecipa come invitato straniero al festival musicale internazionale WOMAD 2015, tenutosi a Santiago del Cile e scrive le musiche per il film cileno PERLA di Sergio Castilla.
Parallelamente alla conoscenza dei ritmi e delle tradizioni musicali sudamericane si dedica dal 2007 allo studio della tradizione musicale Greca e nel 2015 crea il gruppo XENITIA’ che arriverà ad essere il gruppo ufficiale della Comunità Ellenica di Napoli e Campania, partecipando a tutte le manifestazioni culturali e musicali indette da quest’ultima. Nel 2016 ha suonato con il gruppo Inti Illimani a Valparaiso ( Cile) in un concerto per la memoria di Violeta Parra, all’interno di una tournè in Brasile e in Cile e terminata presso l’Expo di Milano 2015.
Negli ultimi anni ha svolto tournè in Europa ed in America Latina ed oltre ai nomi e alle formazioni su menzionate ha collaborato con: La moresca, Alfio Antico, Eleni Peta (Grecia), Elizabeth Morris (Cile), Daniel Viglietti (Uruguay), Carlinhos Antunes (Brasile), Fausta Vetere e Corrado Sfogli, Carlo Faiello, Marcello Vitale, Fiorenza Calogero, Marina Bruno, Vito Mercurio, Ugo Gangheri e i Nomandia, Barbara Buonaiuto, Orchestra Multietnica Mediterranea, etc etc

 
 
 

About the author

More posts by