kermesse di solidarietà: “Mangiamed, mangia sano, mangia mediterraneo”

Successo di pubblico e critici enogastronomici soddisfatti per “Mangiamed, mangia sano, mangia mediterraneo”, kermesse di solidarietà firmata da Patrizia Zinno e Patrizia Nicolais, docenti di Scienza e Cultura dell’Alimentazione nella Scuola Alberghiera di Scampia.
cucina 2Protagonisti: la pasta di Gragnano, il pomodoro del piennolo vesuviano, verdurine di alta qualità di Campagna Amica, il fiordilatte di Agerola, i formaggi del Cilento, la Cipolla alifana o di Montoro, il San Marzano dop, l’olio evo del Cilento, il pesce azzurro, il pane ai grani antichi ed il vino profumato dei Campi Flegrei e del Cilento, i liquori al limone ed alla frutta della Costiera.
Venti chef, pizzaioli e pasticcieri, provenienti da diverse parti della Campania, hanno dato presentato i piatti tipici locali preparati con prodotti d’eccellenza gastronomica della Dieta Mediterranea.
Madrina della serata Giovanna Voria, ambasciatrice da Cicerale della gastronomia del suo Cilento nel Mondo.
Soddisfatte Patrizia Zinno e Patrizia Nicolais che da anni promuovono iniziative ed eventi di solidarietà e percorsi territoriali e culturali enogastronomici per diffondere la conoscenza delle realtà agricole e produttive di qualità ed i sapori della nostra regione.
L’addetto stampa di Coldiretti Nicola Rivieccio ha accompagnato esperti del gusto e novizi alla scoperta dei prodotti genuini proposti ed ha approfondito le varie tematiche, innanzitutto quella relativa alla filiera agroalimentare che vede impegnata in prima linea la Coldiretti, alla base della Dieta Mediterranea. Per ciascun stand ha illustrato le numerose offerte enogastronomiche, le caratteristiche di ciascun alimento, delle produzioni e lavorazioni artigianali, le modalità a salvaguardia della biodiversità.
Giovanna Voria ha parlato dei legumi di Cicerale (Slow Food) dalle proteine nobili, base dell’alimentazione nel Meridione e della cicciata, tradizionale zuppa mista di legumi e cereali, piatto ricco che rappresenta l’abbondanza che sconfigge la fame dell’inverno.
“Il formaggio di pezzata rossa è particolarmente pregiato. Questa razza vaccina ancora rustica ha subito pochi incroci, mantenendo il suo patrimonio genetico con poche ricadute di casomorfine, quindi il suo latte è particolarmente nutriente ed ha la caratteristica di indurre una bassissima stimolazione alle intolleranze” – ha sottolineato Francesco Savoia, produttore di stracchinata di pezzata rossa spalmabile ed altri derivati di qualità disponibili negli agrimercati di Campagna Amica di Napoli. L’azienda agricola Mara Savoia a Roccabascerana alleva vacche pezzata rossa italiana secondo principi molto rispettosi dell’animale e dell’ambiente. La razza bovina proveniente dal Friuli è stata scelta cucina 1dalla famiglia Savoia in quanto forte e sana. Gli animali vengono portati al pascolo durante la stagione calda e le stesse essenze vengono poi fornite secche d’inverno in stalla. Il latte contiene caseine molto simili a quelle umane per cui risulta particolarmente digeribile.
“L’obiettivo principale di questo gustoso itinerario culturale è stato quello di diffondere la cultura della salutare Dieta Mediterranea e valorizzare la qualità dei prodotti tipici della nostra area” – ha spiegato Nicola Rivieccio.
Chef stellati che hanno aderito: Peppe Aversa, Lino Scarallo. Chef: Maurizio De Riggi, Antonella Rossi, Michele Pelliccia, Alfonso Crisci, Dario Tornatore, Pietro Parisi, Stefano Ruzzoli, Antonio Arfe’, Antonella Iandolo, Antonella Cosentino, Federica Bernardini Minaj, Giuseppe Garrozzo Quirino, Maria Scotto D’Abusco, Mario Pollio, Cristina Basso, Mario Loina; pizzaioli: Giuseppe Pignalosa; Salvatore Staiano, Guglielmo Vuolo, Salvatore de Rinaldi, pasticcieri: Gennaro Peluso, Armando Scaturchio, Sabatino Sirica, Anna Chiavazzo, Mario di Costanzo; cake designer Antonella Stornaiuolo; sommelier Maria Manuela Russo.
Impegnati in prima fila per Villa Domi, la proprietaria Maria Rossi ed il responsabile del coordinamento degli eventi Marcello Messuri. All’evento hanno partecipato gli Allievi della “Scuola Alberghiera di Scampia ed i ragazzi down dell’Associazione della Bottega dei Semplici Pensieri.

A cura di Teresa Lucianelli

 
 
 

About the author

More posts by