Il coronavirus: non frena la voglia di sogna le vacanze

Un italiano su due piu’ di tutto oggi sogna una vacanza (47%), anche piccola, assai piu’ che cene al
ristorante (26%) o serate al cinema (16%). Cambia pero’ l’idea
del viaggio: oltre a sicurezza e distanziamento, per 1 italiano
su 3 e’ spinto soprattutto dalla voglia di disconnessione, di
‘staccare’ da preoccupazioni e videoconferenze, con grande
interesse per il turismo rurale di prossimita’ e destinazioni
isolate.
Sono alcuni dei dati emersi dal sondaggio Airbnb, commissionato
a OnePoll e presentato in occasione dell’accordo con Agriturist,
l’Associazione Nazionale per l’Agriturismo, l’Ambiente e il
Territorio di Confagricoltura, prima associazione di agriturismo
in Italia, per la promozione e la valorizzazione della rete
degli oltre 20.000 agriturismi italiani. Il programma, l’Airbnb
Rural Bootcamp, prevede un ciclo di seminari online per aiutare
i titolari di imprese agricole e agriturismi a familiarizzare
con le opportunita’ connesse al diventare un host Airbnb. Ed e’
parte di una campagna globale di promozione del turismo rurale
che vede Airbnb collaborare gia’ con numerose realta’ del
territorio (www.airbnb.it/ruralbootcamp).
Secondo il sondaggio, prioritari per i i viaggiatori italiani
del 2021sono distanziamento e pulizia (34%). Si conferma la
ricerca di luoghi isolati e tranquilli: un break in montagna o
campagna e’ l’ideale per il 28%, mentre per la sistemazione il
28% opterebbe per una casa al mare, il 19% per un agriturismo
(26% tra gli over 55). Voglia di isolamento e tranquillita’
accomunano i viaggiatori piu’ maturi, ma anche i piu’ inclini a
disconnettersi per regalarsi un po’ di digital detox (il 29% del
campione e il 32% delle donne coinvolte nel sondaggio). Il 30%
pagherebbe fino al 10% in piu’ per una sistemazione green. In
vista dell’estate, l’11% ha gia’ prenotato e il 44% effettuato
ricerche.

 
 
 

About the author

More posts by