I “sette vizi capitali” di Barocco nel Teatro San Carlo

Superbia, Accidia. Lussuria, Ira, Gola, Invidia, Avarizia, Rocco Barocco ha tratto ispirazione dai sette vizi capitali nel realizzare la collezione che ha sfilato per la prima volta nel Teatro San Carlo di Napoli. Lo spunto parte da una mostra ospitata dalla Reggia di Caserta, a cura di Andrea Chisesi, intitolata appunto “I sette vizi capitali”. Nella mostra venivano utilizzate come base una serie di sculture di grande storia e prestigio: Paolina Borghese, l’Apollo del Belvedere, la Medusa , il Satiro, Ulpia. E proprio da queste ha tratto ispirazione lo stilista campano, dando vita ad una collezione come sempre molto femminile, riccaa di tessuti pregiati, merletti e ricami. In passerella abiti in chiffon e seta, intarsiati di pizzo, trasparenze e sensualità silhouette fluide, stampati a motivi floreali. La palette cromatica è forte e decisa comprensiva di varie tonalita’ di rosso, giallo, verde. La sfilata nel Teatro San Carlo di Napoli rappresenta “l’omaggio devoto dello stilista alla sua citta'”.

 
 
 

About the author

More posts by