Giro Italia Ciclocross, l’evento storico di sviluppo sociale per Grumo Nevano

 La domenica grumese che passerà alla storia. Non ha tradito le attese, infatti, la prima edizione della gara del Giro Italia Ciclocross conclusasi ieri a Grumo Nevano. Una sana competizione all’ultimo “giro di catena”, caratterizzata da vero spettacolo, partecipazione, lealtà, rispetto e patrocinata dall’amministrazione comunale. La regia organizzativa, curata dall’Asd Belardo Sport, associazione sportiva impegnata nel Giro della Campania in Rosa, ha visto la collaborazione dell’Asd Romano Scotti, società coordinatrice dell’intero GIC. Sul percorso ricavato all’interno dello Stadio Comunale della città, intitolato all’avv. Pasquale Maisto, si sono sfidati i principali protagonisti del movimento crossistico nazionale. La manifestazione è stata pensata come quarto “Memorial Raffaele Belardo”, punto di riferimento del ciclismo campano.
L’elenco completo degli arrivi è consultabile sul sito ufficiale del GIC all’indirizzo: http://www.ciclocrossroma.it/ordini-arrivo-grumo-nevano/2017/11/12/.
Alla manifestazione sportiva hanno presenziato i rappresentanti delle istituzione cittadine.
Per Carmine D’Aponte, sindaco facente funzioni del comune di Grumo Nevano: «Lo sport svolge un ruolo sociale fondamentale. E’ inclusivo, aggregante, nonché uno strumento di benessere psico-fisico. Per queste ragioni, l’amministrazione grumese ha patrocinato con piacere l’evento del Ciclocross ed anzi si impegna affinché la pratica sportiva sia sempre più diffusa sul territorio, soprattutto tra i giovani, tenuto conto che lo sport rappresenta una reale opportunità di sviluppo per la comunità. Oltre al fondamentale sostegno della famiglia, della scuola e della parrocchia, anche il momento sportivo contribuisce alla formazione delle coscienze, per questo è essenziale che tutte queste realtà siano in sinergia tra loro grazie al supporto attivo della politica. Si è trattata di un’esperienza determinante per Grumo Nevano, che ha messo in luce la filosofia ed i valori di una disciplina alta quale è il ciclismo. Ringrazio, inoltre, la Belardo Sport e la Romano Scotti per aver provveduto all’organizzazione materiale dell’evento».

 
 
 

About the author

More posts by