Donne under30 e donne over30: superpoteri a confronto

Le donne di oggi restano giovani a tutte le età, eppure dopo i trenta cominciano a sentire che qualcosa cambia, non solo fisicamente. È importante vivere ogni età con la giusta consapevolezza e con gli alleati giusti, come Zyxelle o Zyxelle Plus.
Abbiamo imparato che gli anni sono solo numeri, che il calendario è una convenzione, che il tempo che passa non ci rende meno giovani se “ci sentiamo” giovani, che possiamo essere a nostro agio nei jeans (rigorosamente skinny) e nelle nostre sneakers a qualsiasi età.
Noi donne abbiamo scoperto l’unico vero segreto dell’eterna giovinezza: smettere di avere paura di invecchiare. Eppure, nonostante questa nuova consapevolezza, esiste ancora una data che più delle altre ci dà l’idea delle lancette dell’orologio che girano troppo veloci: il fatidico trentesimo compleanno.
I trent’anni sono una soglia psicologica, un primo vero momento di bilanci, il passaggio simbolico dall’essere ragazze al diventare donne. Nessuna di noi resta indifferente: dopo le trenta candeline corpo, mente e umore ci raccontano, più o meno gentilmente, che stiamo cambiando. E cambiare non significa migliorare o peggiorare, perché se è vero (e lo è!) che dopo i trenta il metabolismo rallenta, aumentano le responsabilità e spunta qualche capello bianco, acquistiamo anche più fascino, maggiori soddisfazioni professionali e più sicurezza in noi stesse.
Qualsiasi fase della vita ha i suoi effetti collaterali e i suoi incredibili superpoteri, e non esiste un’età migliore, ma solo il modo migliore per affrontare ogni età, consapevoli dei punti di forza, delle debolezze, dei nostri diritti e delle necessità.
Abbiamo chiesto a un gruppo di amiche, dai 18 anni appena compiuti ai 40 “abbondanti”, di aiutarci a capire cosa cambia davvero, prima e dopo i #30, partendo da cinque aspetti fondamentali della vita e abbiamo stilato una miniguida per affrontare al meglio il prima e il dopo.
Il vero unico grande segreto valido a ogni età? Vivere tutto con il sorriso!

Le relazioni più importanti sono le amicizie, perché saranno quelle che ci porteremo dietro tutta la vita. Gli amici sono la nostra famiglia, la valvola di sfogo, i compagni di avventure, le persone che ci conoscono e capiscono davvero. Non possiamo farne a meno. Ci piace stare in compagnia, circondarci di persone, incontrare nuova gente.
E in amore? Siamo alla ricerca del principe azzurro, l’anima gemella, il partner ideale. Non accettiamo compromessi: una storia romantica deve farci sentire le farfalle nello stomaco, deve farci sognare, deve darci l’impressione di durare per sempre. Anche se per sempre non supera la fine del mese. L’importante è vivere appieno i sentimenti.
#Over30
Gli amici hanno messo su famiglia e per riuscire a organizzare un aperitivo non bastano duecento messaggi su Whatsapp, un gruppo Facebook e dozzine di telefonate. Ma tanto siamo diventate più selettive: non sempre la folla è la compagnia migliore. Però sappiamo che, quando c’è davvero bisogno, possiamo contare su quei pochi amici veri che ci sono sempre.
L’amore è più stabile, più rassicurante, meno ansioso. L’azzurro del principe è sbiadito, quasi non si nota più, eppure le relazioni più mature non sono meno intense o meno appaganti. Ci si conosce davvero, ci si completa, si diventa due metà di una mela, alleati nel bene e nel male. Qualche volta, poi, torniamo alla ricerca di emozioni, cerchiamo di nuovo qualcuno che sappia risvegliare in noi la scintilla. E a quel punto sì che torniamo di nuovo ragazzine!

Vogliamo studiare, viaggiare, conoscere, vedere il mondo. Spesso non siamo pronte a incasellarci in una definizione, ma abbiamo voglia di provare strade diverse, metterci alla prova. Siamo sempre più preparate e sempre più consapevoli e non ci sentiamo da meno dei nostri colleghi maschi. A volte pecchiamo di superbia e desideriamo tutto e subito, senza gavetta e senza esperienza: lo facciamo, però, solo perché abbiamo fiducia in noi stesse. C’è ancora molta strada da fare per noi donne: diritti da conquistare (e mantenere!), pregiudizi da scardinare, posizioni da conquistare e un mondo intero da cambiare.

Siamo decise, determinate, abbiamo quasi sempre capito cosa vogliamo fare “da grandi” e cerchiamo di realizzarlo, nonostante le difficoltà. Siamo spesso inserite in ambienti che ci fanno sentire meno dei nostri colleghi maschi, ma non smettiamo di essere preparate e consapevoli. A volte pecchiamo di eccessiva modestia e ci accontentiamo di meno di quello che ci spetta: lo facciamo, però, solo perché i compromessi ci permettono di andare avanti, una conquista alla volta. Abbiamo bisogno di mantenere in equilibrio tutti gli aspetti della nostra vita. Perché – indovinate un po’ – c’è ancora molta strada da fare per noi donne: diritti da conquistare (e mantenere!), pregiudizi da scardinare, posizioni da conquistare e un mondo intero da cambiare.

 
 
 

About the author

More posts by