Covid: Napoli paga il prezzo delle feste, il tasso di contagi e morti è raddoppiato“i quartieri più colpiti”

Napoli, più contagi e più morti nel periodo natalizio, colpite maggiormente nona e decima Municipalità. E forse si è sentito anche l’effetto Capodanno. Perché nel periodo compreso tra il 28 dicembre e il 10 gennaio scorsi si è avuta un’interruzione della diminuzione del contagio nella città di Napoli, che invece è attualmente in leggero aumento. Lo dicono i freddi numeri: il Covid, nel capoluogo, ha rialzato la testa nei giorni in cui, pur con tutte le cautele e rispettando tutte le norme, ci sono state le fisiologiche riunioni in famiglia. Certo, i dati non sono «esplosivi», ma hanno fatto registrare comunque un incremento sul fronte dei contagi e dei decessi. Almeno a vedere la «fotografia» scattata dal report dei contagi nel capoluogo partenopeo, curato dall’osservatorio epidemiológico coordinato dall’equipe di Giuseppe Signoriello, docente dell’università Vanvitelli, e dall’assessora alla Salute del Comune di Napoli, Francesca Menna. Numeri diffusi da Palazzo San Giacomo proprio nel giorno in cui il governatore De Luca annuncia «la sfida» per far diventare «la Campania Covid free entro fine anno». Un tempo che in tanti si augurano sia anche più breve, molto più breve, sia per chi è alle prese direttamente con il Covid.sia sul versante della scuola e per le varie attività commerciali. E dunque, i dati napoletani relativi al periodo natalizio rappresentano «un elemento da monitorare con attenzione — fanno presente dall’osservatorio — per evitare un nuovo picco di contagi nella città». Il Comitato di esperti a cui si è affidato palazzo an Giacomo la scorsa primavera, mentre in Campania l’epidemia ancora circolava poco, ha rilevato che nel periodo dal i agosto 2020 al io gennaio 2021 il numero dei casi di Covid-19 nella città di Napoli è stato pari a 37.159. Nelle ultime due settimane sono stati notificati 2.588 casi, in leggero aumento rispetto aile due settimane precedenti, quando i casi erano stati 2.202, con un aumento del 18 per cento. «La città di Napoli — si legge nel report — evidenzia una incidenza di Covid-19 sempre maggiore ri spetto alla Regione Campania nel periodo considerato. Questo si riflette sul dato della mortalità, notevolmente aumentata, con un tasso di mortalità attuale che risulta essere solo, è quasi raddoppiato rispetto a quello della Regione Campania (82,6 casi per abitanti .Il numero di ricoveri ospedalieri registra un lieve aumento, mentre il dato delle terapie intensive è stabile. Nelle ultime due settimane molte Municipalità della città hanno avuto un aumento dell’incidenza di contagi. In questo ultimo periodo, le municipalità nona (Pianura, Seccavo) e decima (Bagnoli, Fuorigrotta) mostrano valori più alti di incidenza rispetto alle altre municipalità. In particolare, nelle settimane dal 28 dicembre al io gennaio, si nota un aumento dei contagi in particolar modo nei quartieri Bagnoli, Pianura e nella zona Industriale.

 
 
 

About the author

More posts by