Coronavirus: Uil Napoli, scuola a rischio per 5500 bambini

A rischio il primo giorno di scuola per 120 strutture e un totale di 5500 bambini degli asili nido e
della materna che fanno capo al Comune di Napoli. E’ quanto
fanno sapere Annibale De Bisogno, segretario regionale Uil Fpl,
e Francesca Pinto, segretario provinciale di Napoli.
Maestre, educatrici, personale ata protesteranno domani e
dopodomani, a Napoli, davanti a Palazzo San Giacomo: “Non e’
stato fatto nulla per mettere in sicurezza le scuole e tutto il
personale in termini di prevenzione del contagio”.
“Non e’ stato predisposto nulla in materia di individuazione
del responsabile Covid-19, ne’ modalita’ organizzative in caso di
necessita’ – dice De Bisogno – mancano gli addetti ai
termoscanner e alla registrazione degli accessi”. Gli asili nido
“non sono stati forniti nemmeno dei guanti che servono per poter
cambiare i pannolini ai piu’ piccoli”. “Servirebbe inoltre,
sempre per evitare la diffusione del contagio, un bidello in
ogni classe – conclude – invece allo stato attuale c’e’ un
bidello ogni 5 classi”.

 
 
 

About the author

More posts by