Circolo Posillipo: festeggia i suoi 94 anni “con una festa sul mare”

La lunga giornata di festeggiamenti si è aperta al mattino con un omaggio all’ambiente, grazie al Gruppo Autonomo Sommozzatori Napoli “Underwater Wrech Exploration”, guidato dal responsabile dell’esplorazione subacquea Vincenzo De Vita «che ha effettuato – come ha dichiarato il dinamico Presidente del Circolo Posillipo Vincenzo Semeraro, grande anfitrione della serata di gala – per il secondo anno, la pulizia dei fondali antistanti le acque del Circolo Posillipo – utilizzando tra l’altro una tecnologia che permetterà di poter far visionare il lavoro svolto m acqua, anche in virtù del fenomeno della microplastica, vera minaccia dei fondali marini di tutto il Mondo – e rassicurandoci sulla limpidità delle acque del Posillipo m cui i nostri soci amano tuffarsi: oggi compiamo 94 anni di storia ben portati e soprattutto ricchi dell’entusiasmo di voler far sempre meglio puntando su molte attività aperte alla città, sullo sport, sulla difesa dell’ambiente, sulla cultura e sui giovani». All’imbrunire è iniziato un gustoso aperitivo con delizie del fritturaio nei saloni del circolo mentre i soci (eleganti secondo il dress code che imponeva giacca e cravatta per i signori e abito da sera per le signore) giungevano a ondate intermittenti, sistemandosi alle raffinate tavole – luccicanti di argenti e cristalli – distribuite sulle terrazze all’aperto: ad accogliere tutti, il Presidente Semeraro, l’affascinante giornalista e briosa conduttrice della serata Nunzia Marciano in rosso Valentino, il vicepresidente sportivo Antonio Ilario e gli organizzatori della festa, il vulcanico consigliere alla Cultura Filippo Smaldone e i valenti consiglieri Pippo Russo e Gianluca De Crescenzo. Tra i primi ad arrivare, l’assessore alle Politiche Giovanili della Regione Campania Lucia Fortini che ha sottolineato la vicinanza della Regione Campania al Posillipo, la delegata al mare del Comune di Napoli Daniela Villani, sempre sensibile alle iniziative del Circolo Posillipo e l’assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello che ha lodato l’impegno del Posillipo in ambito sportivo in primis, ma anche culturale e sociale, orgoglio, per questo, della città di Napoli: visti anche, Barbara Nicolais Milone, Clara e Salvatore Starace. Antonella Smaldone, Massimo Lo lacono, lo “sceicco di Napoli” Corrado Feriamo con Roberta Cassol, Annida e Pasquale Malva, Valeria Bellocchio, Ciro De Luca, Ada Vittoria Baldi, il vice Governatore del Distretto Lions 108YA Renato Rivieccio, l’avvocato Anna Castaido, Roberto Turra. Mentre il crepuscolo trascolorava in languide ombre vellutate, il Premio “Posillipo Cultura del Mare” ideato e organizzato dal Circolo Nautico Posillipo, in collaborazione con la Fondazione Cultura & Innovazione e patrocinato dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli, dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dal Suge, dall’Autorità Portuale di Napoli, della Fe.n.co. e dall’Istituto di Cultura Meridionale per incentivare la crescita culturale dei giovani rispetto ad una risorsa fondamentale e complessa quale il mare (che nella prossima edizione del 2020 sarà dedicato alla pittura) – attribuito “per aver inciso per la casa discografica “Le dodici lune” un disco intitolato “Chi tene o mare” con brani del grande Pino Daniele”

 
 
 

About the author

More posts by