Charity Contest, per la Befana ai bimbi di Padre Massimo

A cura di Teresa Lucianelli:

Gusto, arte e solidarietà nella calza dell’Epifania. Adunata ai forni e ai fornelli in nome del bene: ecco l’iniziativa internazionale che premia chi dona

Una Befana con dolci e doni, per i bimbi e i ragazzi di Padre Massimo Ghezzi: seconda parte del charity contest internazionale “Il Panettone e gli altri piatti del Natale solidale”.
È dedicato ai piccoli orfani, senzatetto, vittime di conflitti e gravi problematiche, assistiti con amore e costanza nel Progetto AbitiAmo, sostenuto dalla Parrocchia di San Gennaro al Vomero, che opera sul territorio campano e nella missione in Albania, dove provvede ai minori la cui vita è stata segnata tragicamente dai conflitti.

L’iniziativa è promossa da #InsiemeperilTerritorio, rassegna itinerante di eventi d’eccellenza firmata dalla giornalista enogastronomica napoletana Teresa Lucianelli, con la sua “storica” Squadra solidale di chef, produttori, artisti e volontari, che sostengono l’iniziativa benefica nonostante la crisi che attanaglia i loro settori, insieme al seguito blog specializzato nel buon mangiare e nel buon bere, Vesuvio’s Shadow, fondato dal foodblogger vesuviano Mario D’Acunzo che grazie ad un’impostazione dinamica e facilmente fruibile dal largo pubblico, sta conquistando sempre maggiori consensi.

In occasione del Natale, sono stati già ottenuti considerevoli risultati: nella prima parte del contest internazionale, sono stati infatti donati vestiario, squisiti panettoni d’eccellenza, gustose torte e dolci e provviste alimentari, quali aiuti. La Mensa solidale garantisce con il generoso supporto di storiche e consolidate aziende, box con pasti speciali delle festività, in aggiunta a quelli sempre distribuiti il giovedì e il sabato dalla stessa Parrocchia napoletana di via Bernini, anche durante il lockdown, a chi non ha nulla.
Guidano la cordata solidale: Arfè Gastronomia Antica tradizione partenopea, 150 anni di storia a Napoli; Raffaele Caldarelli Pasticciere, noto e apprezzato talento di Nola; Cantine Mediterranee, vini di alta qualità, eccellenze di Napoli; Ristorante e Pizzeria Mattozzi dal 1833, Piazza Carità, Napoli, del maestro pizzaiolo e chef Paolo Surace, punta di diamante del gusto napoletano; Micolorodiblu, attiva Onlus solidale che tutela i soggetti autistici, Nola; Paola Fiorentino Arti, Positano; Solania srl, Nocera Inferiore, pomodoro San Marzano D.O.P.; Ristorante Amor Mio, Brusciano del versatile patronchef Vincenzo Toppi.

Le sezioni del Contest benefico sono tre: le due “istituzionali” Social e Critica e in più una speciale solidale “Cuore d’Oro”. Per ciascuna, ci sono in palio per i vincitori, premi ambiti, tutti all’insegna della qualità nel gusto dell’eno-food, come nell’arte.

Sui variegati piatti e beverage della tavola delle Feste di ogni nazionalità e regione, è incentrata la speciale sezione charity del “Cuore d’Oro”, che dà libero sfogo all’inventiva personale e alla solidarietà. Essa punta a unire virtualmente – in questo periodo in cui è bandito ogni evento e ogni forma di aggregazione – coloro che credono nell’amore per il Prossimo, soprattutto per quello meno fortunato.
Il “Cuore d’Oro” viene promosso con la fondamentale collaborazione della settecentesca residenza storica napoletana Villa Domi Ricevimenti, del patron Domenico Contessa, particolarmente sensibile alla tematica benefica.
La partecipazione a questa sezione, richiede una piccola donazione (minimo 5 euro per ogni piatto presentato, senza limite al numeri delle pietanze per ciascun concorrente) da destinare alla Befana dei bambini del “Progetto AbitiAmo”.
È sostenuta da Gastronomia Arfè antica tradizione partenopea, Napoli che mette in palio un ricco cesto con specialità artigianali per il 1° classificato e da Cantine Mediterranee, Napoli che premierà con box doppi dei suoi rinomati vini, dalla piazza d’onore all’11° classificato.
A questa specifica sezione solidale, è possibile partecipare anche fuori concorso, per consentire a chi non desidera gareggiare, di dare la sua testimonianza eno-gastronomica e il suo fattivo contributo per la Befana dei bimbi e dei ragazzi di Padre Massimo Ghezzi.

Queste le coordinate per le donazioni “Cuore d’Oro”: Villa Domi, bonifico INTESTAZIONE: Domenico Contessa IBAN: IT 80M07 6010 340000 104351 5541 CAUSALE: Donazione beneficenza.

Un apposito centro raccolta è stato istituito a Villa Domi, Salita Scudillo,19, 80131, Napoli (081 5922233 – 0815922311): lì è possibile consegnare dalle ore 9 alle 13, dal lunedì al venerdì, oppure inviare: giocattoli, generi alimentari, abbigliamento pratico, scarpe sportive, intimo, biancheria e prodotti per l’igiene personale, ecc. che verranno distribuiti a chi ne ha bisogno, dai volontari della Parrocchia di San Gennaro al Vomero.

Partecipazione gratuita, per le sezioni “Social” e “Critica”. Sì confida comunque in un aiuto da parte dei partecipanti, destinato alla mission benefica dell’Epifania. Entrambe, sono dedicate al Panettone (e similari) inteso in senso ampio e anche fantasioso, nelle versioni dolci oppure rustiche, e agli altri caratteristici lievitati delle Feste dei cinque continenti. Ogni concorrente può partecipare con una sola preparazione.
Queste sue sezioni vengono promosse con Paola Fiorentino, poliedrica artista, maestra di sciabola a Reims, noto volto televisivo Mediaset – Ciao Darwin con Paolo Bonolis e Luca Laurenti – star di Hell’s Kitchen, imprenditrice, Guardiana della Pace di Assisi nel Mondo.
Saranno i suoi solari dipinti, che rientrano del suggestivo filone terapeutico dell’Arte emozionale, dalle sfumature tipiche della sua Positano (dov’è nata e vive quando non è in giro per il Pianeta per le sue molteplici attività) ad essere consegnati quali prestigiosi premi ai vincitori.

 
 
 

About the author

More posts by