“CELEBLUEATION”: Balestra alla Certosa di San Martino

A cura di Teresa Lucianelli:

Giovedì anteprima della mostra antologica: tra 250 abiti e disegni del famosi creatore di moda. Serata di gala e concerti con i musicisti del San Carlo. Ampia partecipazione di esponenti della Cultura, dell’Informazione, Spettacolo, della Moda, dell’Economia e delle Istituzioni

Arriva a Napoli “Celeblueation”, mostra antologica quale tributo al talentuoso stilista della moda “Made in Italy” Renato Balestra.
La serata del 30 maggio, in programma alla Certosa e al Museo di San Martino, prevede l’anteprima della Mostra con la presenza di modelle che indosseranno gli abiti della Maison Balestra e un concerto dei professori dell’Orchestra del Teatro San Carlo con le voci di Maria Grazia Schiavo e Francesco Malapena, dirette dal Maestro Jacopo Sipari Di Pescasseroli. Parteciperanno il Maestro Renato Balestra, LL.AA.RR. i Principi Carlo e Camilla di Borbone e rappresentanti del mondo diplomatico, delle Istituzioni, dell’economia, dello spettacolo, della cultura e della moda.
L’esposizione sarà visionabile dal 30 maggio al 18 giugno prossimi nel Quarto del Priore del suggestivo complesso monumentale e comprenderà oltre 250 bozzetti, disegni e abiti scelti personalmente da Balestra per rendere fruibile a tutti l’evoluzione del suo stile e connotare le varie tappe di questa crescita, che si sono succedute durante una lunga carriera costellata di successi. È interamente dedicata all’attività del famoso creativo che ha segnato la storia dello stile, connotando l’eleganza italiana ed esportandola in tutto il mondo, a riprova delle nostre eccellenze.
Viene presentata in formula ampliata, con una selezione inedita di opere degli esordi, risalenti al periodo in cui lo stilista adottava uno stile pittorico per dare vita alle sue creazioni. Sarà presente anche l’ultima creazione inedita de Il Lago dei Cigni, per il Teatro dell’Opera di Belgrado: per quella produzione il maestro per la prima volta ha firmato pure le scene.
Nella Sagrestia della Chiesa della Certosa e Museo di San Martino, verranno presentate le divise che Balestra ha disegnato per il personale del Polo Museale della Campania.

L’esposizione ha avuto la preview al Civico Museo di Domodossola, dello scorso settembre, nell’ambito del Domosofia. Accanto alle opere di De Chirico e De Pisis, sono stati esposti i disegni che Renato Balestra ha realizzato per alcuni classici dell’opera in musica, come “La Cenerentola” di Gioacchino Rossini, “Il Cavaliere della Rosa” di Richard Strauss e la “Turandot” di Giacomo Puccini.
La mostra, è stata poi trasferita a ottobre scorso alla Villa Reale di Monza: lì l’inizio di “Celeblueation”, titolo ispirato ad una speciale nuance di blu, che è il tratto distintivo della maison Balestra.
La sostengono, supportano e appoggiano “Armando Fusco productions”, Anna Imponente, soprintendente al Polo Museale Campano, e Rita Pastorelli, direttrice della Certosa e Museo di San Martino.
La serata inaugurale (con ingresso ad inviti) è organizzata in collaborazione con il “Campus Salute” presieduto dalla prof. Annamaria Colao, direttore della U.O.C. di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II e dalla Fondazione ADASTRA, presieduta dall’ avv. Luciano Lepre. A impreziosire ulteriormente l’evento, un concerto dell’orchestra formata dai professori del Teatro San Carlo di Napoli, con le voci del soprano Maria Grazia Schiavo e del tenore Francesco Malapena diretti dal M° Jacopo Sipari di Pescasseroli.
All’evento parteciperanno personaggi del mondo della cultura, dell’informazione, spettacolo, della moda, dell’economia e delle istituzioni.
Spiega Armando Fusco, produttore e organizzatore del progetto: “Questo evento è un omaggio al couturier internazionale e alla sua eclettica personalità artistica. Dal magnifico complesso monumentale partenopeo, illuminato per l’occasione di blu, proseguirà poi al Fortino di Forte dei Marmi dal 4 luglio al 4 agosto di quest’anno, al Castello Miramare di Trieste e alla Fondazione Zeffirelli di Firenze”.

 
 
 

About the author

More posts by