Aurora Leone 19 anni, un vero “talento”

Studentessa presso la Federico II di Napoli coltiva il suo amore per il teatro con indiscutibile bravura.
Influenzata dalla stessa passione del padre Giancarlo, noto architetto di Caserta, ma anche bravo attore comico ed autore di testi teatrali, la ”piccola Aurora” sin dalla sua tenera età si è cimentata nello scrivere testi, poi proposti nei primi suoi spettacoli di monologhi presso lo spazio teatrale “ X “ a Caserta.
La sua bravura, nell’apparente impassibilità nel raccontare le sue storie, che riflettono la vita vissuta, è esplosa con le esibizioni ad ITALIA’S GOT TALENT, dove tutta la nazione ha ammirato il suo particolare talento.
Infatti i giudici del fortunato talent, Federica Pellegrini, Frank Matano, Mara Maionchi, e Claudio Bisio l’hanno particolarmente apprezzata come autrice dei suoi testi, oltre che per le doti artistiche.
La stessa Aurora è stata già la protagonista nella conduzione della premiazione del vincitore del festival Internazionale di Etnografia Visiva “ IntimaLente – IntimateLens” che si è tenuto allo Spazio X di Caserta da un’ iniziativa di AmàteLAB , “ una community, un progetto che parte dall’architettura, coinvolgendo anche altre arti visive e professioni creative, con l’obiettivo di esplorare e sperimentare nuove frontiere di confronto e relazione con la società. AmàteLAB è un laboratorio, non solo virtuale ma anche fisico con la sua nuova sede a Spazio X in cui fare coworking, formazione ed eventi e ovviamente continuare l’attività cominciata con la radio attraverso un blog e la realizzazione di podcast “. La manifestazione ha visto la partecipazione mondiale di un centinaio di registi di tante nazionalità che hanno inviato i loro cortometraggi.
Direttori artistici del festival sono Augusto Ferraiuolo e Pasquale Corrado. A loro è toccata la selezione dei film finalisti, mentre la sezione «Spaces» è stata curata dal gruppo AmàteLab ed è stata dedicata ad opere che esplorano fenomeni di antropologia urbana e relazione con gli spazi.
A cura di Pino Attanasio

 
 
 

About the author

More posts by