Anteprima del docu-film “Terra Viva” con Luigi Libra al Napoli Film Festival

Venerdì 24 settembre ore 18,30 all’Institut Français per la 22esima edizione del Napoli Film Festival

Una storia on the road, con Luigi Libra in giro per la Campania, alla ricerca di ispirazione per il nuovo album omonimo. Il docu-film “Terra Viva”, ideato e prodotto dallo stesso cantautore, diretto da Nilo Sciarrone, verrà proiettato in anteprima assoluta il 24 settembre alle ore 18.30 nella Sala Dumas dell’Institut Français Napoli (via Crispi, 86). Ad accompagnarlo in questo viaggio un ricco cast composto da Peppino Di Capri, Gianni Parisi, Patrizio Rispo, Guenda Goria, Marina Suma, Germano Bellavia, Yuliya Mayarchuk, Angelo Di Gennaro, Gaetano Amato, Ivan e Cristiano, Lucia Cassini, Emanuela Giordano, Massimo Masaniello, Rosario Monetti, Pasqualino Mauri e Monica Sarnelli
“Terra Viva” è una storia che parla di musica, di passione e dell’importanza delle proprie radici. Luigi Libra è un cantautore in cerca di ispirazione per il suo prossimo successo. Vive a Posillipo con la moglie e i figli, ma sente che qualcosa gli manca. Così, il suo amico Peppino Di Capri lo incoraggia a lasciare casa e a partire alla scoperta della sua regione, la Campania, per trovare ispirazione. Libra, nonostante la moglie lo intimi a non partire («Se te ne vai, quando tornerai noi non ci saremo», gli dice sull’uscio della porta), accetta il consiglio di Peppino e, senza sapere da dove partire e dove arrivare, comincia il suo viaggio, che lo guiderà alla scoperta di tradizioni antiche, come “L’alzata del Giglio” di Flumeri.
Libra tornerà da questo lungo percorso, tra le colline avellinesi e beneventane e il mare di Marechiaro, rigenerato e, soprattutto, cosciente di una verità che prima non conosceva: le radici della terra sono la cosa più sacra alla quale prestare fede. Così, rientrato a casa e riappacificato con la moglie, il cantautore scrive il suo prossimo successo: “Terra viva”, in cui racconta la bellezza della terra in cui vive e della profondità delle sue radici.
Il film ha come obiettivi quello di restituire ai campani le meraviglie della propria regione, spesso sconosciute anche a loro, e agli italiani mostrare le tradizioni, le culture e le bellezze della Campania e di concentrare l’attenzione anche sull’importanza della musica, su come sia capace di unire le persone e parlare della bellezza attraverso le note, esaltando le eccellenze imprenditoriali, territoriali, culturali e ambientali campane.
«Noi siamo figli di questa terra e ognuno di noi dovrebbe conoscere a fondo il carattere della propria madre. Questo viaggio per me rappresenta esattamente questo: un percorso nei meandri della mia cultura. Da buon figlio mi sono sfamato non soltanto del patrimonio gastronomico, ma anche del patrimonio della strada, dei contadini, degli imprenditori, che lavorano questo territorio. “Terra viva” significa libero da ogni cosa: libertà di pensiero, di educazione, di scelte. “Terra viva” rappresenta i figli liberi di questa terra», spiega Luigi Libra.
La realizzazione del film è stata possibile anche grazie al supporto di importanti realtà ed eccellenze gastronomiche del territorio: la Pasticceria Bellavia (Na), Casearia Lanza Flumeri (Av), Antica Pizzeria “De’Figliole” Largo Antignano (Na), Oleificio-Frantoio F.A.M Venticano (Av), Cioccolato Mario Gallucci (Na), Agriturismo “La Campestre” Castel Di Sasso (Ce), Azienda Vinicola “La Guardiense” Guardia SanFramondi (Bn), Caseificio “La Regina Dei Mazzoni” Cancello ed Arnone (Ce), Eccellenza Campana estera- Gruppo “Los Napolitanos”, “Pizzerie e sfizierie Napoletane Dop-Doc-Igp”, Cadiz-Rota-San Ferdinado (Spagna), Cantine “Mariano Sabatino” Casola Di Napoli (Na), Panificio Antonio “Rescigno” Pozzuoli (Na), Frantoio Romano Ponte (Bn), Antica Trattoria “Scialapopolo” Napoli (Na), Birrificio Artigianale “SerroCroce” Monteverde (Av), Pastificio “Setaro” Torre Annunziata (Na), Frantoio Oleario “Uliveto Laureto” San Lorenzo Maggiore (Bn), Strutture D’Eccellenza Accademia 39 Sorrento (Na), Antico Casolare Ceselenardi Faicchio (Bn), Magie del Sannio Faicchio (Bn), Agriturismo Tenuta Santo Stefano Santo Stefano del sole (Av), Bagno Sirena Posillipo (Na).
“Terra Viva” diventa anche un libro omonimo, edito da Homo Scrivens e con la prefazione a cura di Antonello Perillo, caporedattore Rai Tg3. Nel libro sono raccolti diversi scatti fotografici del docufilm con commenti degli attori e cenni storici ai luoghi delle riprese, per creare un’ulteriore testimonianza delle eccellenze imprenditoriali, territoriali, culturali e ambientali della Campania. Alle fotografie, infatti, sono allegate anche le biografie delle eccellenze campane che hanno aderito al progetto, con una sezione dedicata ai personaggi illustri dell’enogastronomia, medicina, cultura e ambiente della regione.

 
 
 

About the author

More posts by