“A scuola di olio”, al via il corso per futuri chef

“A Scuola di Olio Evo” dedicata agli Istituti Alberghieri. Un progetto curato da Aprol Campania, d’intesa con Coldiretti Campania e Campagna Amica, grazie al protocollo d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale. Ï primo Istituto coinvolto è il Cavalcanti di Napoli, a cui seguiranno dal 20 al 22 gennaio il De Gruttula di Ariano Irpino, dal 27 al 29 gennaio Le Streghe di Benevento, dal 3 al 5 febbraio il Marconi di Vairano (Caserta), dal 10 al 12 febbraio al Virtuoso di Salerno. Ad aprire la seconda edizione sono stati ieri mattina il coordinatore di Aprol Campania Roberto Mazzei e la capo panel Maria Luisa Ambrosino. Agli studenti coinvolto hanno espresso i migliori auguri per la nuova annualità il presidente di Aprol Francesco Acampora e il presidente di Coldiretti Campania Gennarmo Masiello. L’olio extravergine, pur essendo il rè della dieta mediterranea, è l’alimento meno conosciuto. L’obiettivo del progetto di Coldiretti e Aprol Campania è quello di far crescere la cultura della qualità. Il percorso di degustazione guidato dura tré giorni, di cui due dedicati alla scoperta del processo produttivo, della degustazione e delle tecniche di conservazione. La terza giornata si concluderà con una gara di cucina tra gli studenti, suddivisi in squadre, proponendo un piatto in abbinamento ad un olio extravergine regionale: fruttato leggero, medio o intenso. Una giuria tecnica sceglierà il team vincitore, che concorrerà alla finale regionale.

 
 
 

About the author

More posts by