A Renzo Arbore il premio Elsa Morante

A cura di Teresa Lucianelli

Elsa Morante 2017: Renzo Arbore conquista il premio per la comunicazione con il documentario “Da Palermo a New Orleans… e fu subito Jazz”. La giuria di Dacia Maraini il 16 novembre consegnerà i riconoscimenti all’Auditorium Rai di Napoli

Per Elsa Morante sarebbe stato il massimo della felicità scoprire che il jazz non è né americano, né africano – come si pensa – ma ha origini palermitane proprio come lei, siciliana Doc, che il jazz lo amava tanto e possedeva dischi di Billie Holiday e Chat Baker.

È questa la “scoperta da premio” fatta da Renzo Arbore e da lui stesso raccontata nel documentario “Da Palermo a New Orleans… e fu subito jazz”. È per questo lavoro che la giuria del Premio Elsa Morante ha deciso di conferirgli il riconoscimento per la Comunicazione 2017.

Il documentario di Arbore ha la massima valenza, a giudizio dei giurati: Dacia Maraini (presidente), Silvia Calandrelli, Francesco Cevasco, Vincenzo Colimoro, Roberto Faenza, David Morante, Paolo Ruffini, Maurizio Costanzo, Monica Maggioni, Gianna Nannini, Tjuna Notarbartolo (direttore della manifestazione), e Teresa Triscari.

Le motivazioni indicano “la capacità narrativa, comunicativa e di ricerca; la curiosità intellettuale e creativa che lo ha portato ad indagare e raccontare le origini italiane del jazz, nel centenario della sua nascita; la capacità di intrecciare genialità, cultura e divertimento”.

Oltre ad Arbore, riceveranno chiaramente il riconoscimento anche i vincitori delle altre sezioni: Francesco Piccolo, come sceneggiatore, Giacomo Durzi per la Regia, Elena Ferrante, Premio alla carriera, Mogol Premio Elsa Morante Musica, Nicola Lecca per la Narrativa ed ancora gli altri dei quali conosceremo i nominativi nei prossimi giorni, su decisioni della giuria.

L’evento avrà luogo il 16 novembre alle ore 18,30 all’ Auditorium della Rai di Napoli. Gratuito l’ingresso, previa prenotazione a: eventiauditoriumnapoli@rai.it

Il Premio Elsa Morante, testata dell’Associazione culturale Premio Elsa Morante onlus, gode del coordinamento di Iki Notarbartolo; Gilda Notarbartolo ne cura la comunicazione, ed è realizzato insieme ad un Comitato organizzatore presieduto da Antonio Parlati, vicedirettore del Centro Produzione Rai di Napoli, diretto da Francesco Pinto.

La manifestazione ha come media partner la Rai, Radiotelevisione italiana, che la patrocina. È poi sostenuta da Sire, Accademia Mediterranea, Intecs, Officine Grafiche F Giannini & Figli, Aet srl, Casa Ascione, Librerie Raffaello, Grand Hotel Santa Lucia, il Comitato Amici del Premio Elsa Morante guidato da Norberto Salza, insieme ad altri tra i quali Giovanni Cimmino e Vincenzo Borrelli.

Inoltre, si avvale da questa edizione della nuova partnership con l’European Cultural Centre La Dante di Cambridge, per una serie di scambi: in primis la presentazione dei vincitori del Premio Elsa Morante in Inghilterra.

 
 
 

About the author

More posts by