10 viaggi in blu: Ecco le 10 destinazioni, che invitano al viaggio

Classic Blue 19-4052 è il colore del 2020. Per l’azienda Pantone, specializzata nell’uso dei colori come mezzo di comunicazione, quest’anno tutto ruoterà attorno al blu, tonalità del mare e del cielo all’imbrunire. Questa specifica nuance comunica calma e serenità e invoglia a partire, ad aprirsi alle novità. Ecco 10 destinazioni colorate di blu che invitano al viaggio. Chefchaouen. Nella regione montuosa della valle del Rif, nel nordovest del Marocco, la città di Chefchaouen è diventata un’attrazione turistica per la sua seducente Medina, al cui interno strade, muri, balconi e portoni sono colorati di blu: il colore funziona da repellente per le zanzare anche se le leggende raccontano che gli ebrei fuggiti dalle persecuzioni naziste abbiano dipinto di blu le case perché associavano il colore al paradiso. Fatto sta che Chefchaouen è diventata una destinazione scelta per l’atmosfera rilassante dei suoi caffè e delle sue botteghe artigianali, delle passeggiate nei vicoli e nella kasbah. E’ un paradiso per chi ama fare fotografie. Vatnajökull. Nell’Islanda sudorientale, il Vatnajökull è il più grande ghiacciaio d’Europa, selvaggio e remoto, con decine di grotte ghiacciate; ci si avventura ben equipaggiati, con guide esperte e ci si immerge nel blu delle grotte, disegnate dalle acque che scorrono sotto la cupola gelata. La partenza è al campo base della laguna glaciale di Jökulsárlón da dove partono monster truck che conducono fino all’entrata della grotta di ghiaccio: ogni cavità è unica nel suo genere, quindi ogni visita è diversa.

 
 
 

About the author

More posts by